MotoGP: Rubato il van di Cal Crutchlow

Il furto è avvenuto in Toscana

MotoGP: Rubato il van di Cal CrutchlowMotoGP: Rubato il van di Cal Crutchlow

Cal Crutchlow – Il pilota del Team LCR Cal Crutchlow è stato vittima di un furto. Al pilota britannico è stato rubato il “van” che vedete nella foto. Su Twitter ha lanciato un appello a chiunque lo abbia “avvistato”. Ecco cosa ha scritto nel tweet:

“Had a bad day yesterday topped off by thieves breaking into our house in Tuscany and stealing many things. Would really like to get back my Volkswagen Transporter lwb 4Motion! It’s on German trade plate ST J083. Would appreciate if you could shareThis is a picture of my stolen van in Italy registration ST J2083.”

“E’ stata una brutta giornata ieri. Dei ladri sono entrati nella nostra casa in toscana e hanno rubato molte cose. Vorrei davvero riavere indietro il mio Volkswagen Transporter lwb 4Motion! Ha targa tedesca ST J2083. Saremmo grati se poteste condividere questa foto.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

6 commenti
  1. Avatar

    max3isback

    13 Aprile 2016 at 08:54

    Welcome to Italy mate lol :'(

    • Avatar

      cujo

      14 Aprile 2016 at 09:37

      hai rotto un pò le scatole

      in Italia non ci sono gli stinchi di santo, come in tutto il mondo del resto….. prima di fare battutte vai a vederti le statistiche per 1.00.000 (ti punteggio anche le centinaia e migliaia) abitanti, forse con i furti di auto siamo un pò più avanti rispetto al regno unito, ma non mi vanterei per il resto…… TRADITORE!!!

    • Avatar

      supermariacion

      15 Aprile 2016 at 23:31

      vendi il triciclo e vai a stare a montecarlo col tuo strafallito idolo del c4zz0!! ps: pure cornuto!!

  2. Avatar

    TONYKART

    13 Aprile 2016 at 08:57

    I cerchi saranno già su una a 4 di qualche rumeno

  3. Avatar

    Lyon66

    13 Aprile 2016 at 13:20

    Sarà stato qualche Baluba…

  4. Avatar

    supermariacion

    14 Aprile 2016 at 23:57

    Sarà stato un comunista della mremma bucaiola!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati