Acerbis Dutch Round: nuova avventura per Raffaele De Rosa

Il Campione STK1000 sostituirà Reiterberger nel team Althea BMW

Acerbis Dutch Round: nuova avventura per Raffaele De RosaAcerbis Dutch Round: nuova avventura per Raffaele De Rosa

Tra i tanti temi dei interesse del prossimo appuntamento del Campionato Mondiale delle derivate di serie, che inizierà domani venerdì 28 aprile al TT Circuit di Assen, c’è sicuramente il debutto in stagione del campione in carica dell’European Superstock 1000 Raffaele De Rosa, che andrà a sostituire Markus Reiterberger nell’Althea BMW Racing Team per il resto dell’anno.

Purtroppo il pilota tedesco ha deciso di ritirarsi per recuperare appieno dell’infortunio rimediato a seguito della brutta caduta in Gara2 a Misano nella scorsa stagione, da cui si è mai ripreso completamente.

De Rosa, che ha iniziato il 2017 con il ruolo di collaudatore del Team Althea, ha disputato tre gare nel WorldSBK finora e ha passato tre stagioni nel World Supersport dove si è assicurato la top 10 finale, prima di vincere il titolo della SKT1000 l’anno scorso nell’ultimo round di Jerez, sempre con il team di Genesio Bevilacqua.

“Sono molto felice di cominciare finalmente la mia stagione, prima l’idea era di fare solo qualche wild card, ma adesso che ho la possibilità di fare tutto il resto della stagione la mia motivazione è al massimo” – ha detto Raffaele De Rosa – “L’anno scorso ho vinto la mia prima gara Stock proprio ad Assen. Bisognerà prestare attenzione al meteo, che in Olanda è sempre un’incognita, ma il mio obbiettivo è di rimanere concentrato e fare del mio meglio. Non vedo l’ora di partire…”

Il pilota italiano gareggerà quindi al fianco di Jordi Torres che dal canto suo è ansioso di scendere in pista al mitico TT Circuit Assen, dove lo scorso anno si è assicurato la top 5 in gara.

Dopo il buon test svolto al MotorLand Aragon, Torres ha raccontato le sue sensazioni in vista del round olandese: “Quella di Assen è una pista che mi piace e dove corro sempre volentieri. Lo scorso anno riuscii ad ottenere un buon quinto posto in Gara2 e per quest’anno spero di poter fare ancora meglio. L’unica incognita è quella del tempo, visto anche che sono previste basse temperature. I test di Aragon sono stati positivi e questo mi fa ben sperare non solo per il round di Assen ma anche per il resto del campionato”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati