SBK | Gp Misano, Bassani: “È sempre speciale correre a casa”

"Spero di trascorrere un ottimo fine settimana di gara" ha aggiunto il pilota italiano

SBK | Gp Misano, Bassani: “È sempre speciale correre a casa”SBK | Gp Misano, Bassani: “È sempre speciale correre a casa”

Superbike Misano Kawasaki – Axel Bassani, dopo la lunga pausa post Gp d’Olanda, è carico per la gara di casa il Gran Premio dell’Emilia Romagna a Misano.

Bassani ha partecipato ai recenti test privati a Misano tenutisi dal 30 al 31 maggio, che hanno rappresentato un momento cruciale per il pilota italiano. Il 2024 segna un anno di cambiamenti significativi per Bassani, che ha lasciato il suo ruolo di pilota indipendente di punta per unirsi a un team ufficiale. Questo passaggio non è solo un upgrade in termini di risorse e supporto tecnico, ma anche una sfida per adattarsi a una nuova moto, la Ninja ZX-10RR, e a nuove dinamiche di squadra. Attualmente sedicesimo in classifica, Bassani ha mostrato segnali promettenti, nonostante una stagione di adattamento. I test di Misano erano fondamentali per affinare la sua familiarità con la moto e migliorare le sue prestazioni in vista della gara di casa. La pista di Misano, infatti, è particolarmente significativa per Axel, essendo la prima delle due gare italiane della stagione.

Axel Bassani Gp Misano

“Finalmente per me arriviamo al circuito di casa. È sempre speciale correre a casa perché sei sempre insieme alla famiglia, agli amici, al fan club e a tutti gli altri. Spero di trascorrere un ottimo fine settimana di gara e di godermelo in ogni sua parte. Sarà difficile in un certo senso perché abbiamo molto lavoro da fare ma spero di finire bene tutte e tre le gare. Durante un weekend di gara può succedere di tutto. Dobbiamo rimanere positivi, continuare a spingere e goderci l’esperienza. Voglio anche offrire un bello spettacolo per i fan del circuito”.

5/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati