attiva


MotoGP | GP Aragon Gara: Nakagami, “E’ stata una domenica sfortunata”

Alex Marquez: "La gara non è andata male"

MotoGP | GP Aragon Gara: Nakagami, “E’ stata una domenica sfortunata”MotoGP | GP Aragon Gara: Nakagami, “E’ stata una domenica sfortunata”

MotoGP GP Aragon LCR Honda – Si conclude con un zero il fine settimana di Taakaki Nakagami ad Aragon, teatro dell’ultimo Gran Premio di Aragona di MotoGP. Il giapponese, a causa di un contatto con Marc Marquez nelle prime fasi di gara, è finito a terra con la propria Honda, concludendo nel peggiore dei modi un fine settimana fin qui positivo. Un colpo duro ma che la squadra e il pilota dovranno rapidamente dimenticare in vista del prossimo round di Motegi. Alex Marquez, invece, ha chiuso il week-end con un buon 12° posto.

Dichiarazioni Taakaki Nakagami Qualifiche GP Aragon MotoGP 2022

“Purtroppo ho avuto una domenica sfortunata. Sono partito bene, ma poi ho avuto un incidente al primo giro. Ho avuto un contatto con Márquez che ha provocato la mia caduta. Sono davvero deluso. Adesso andrò a Barcellona per controllare la ferita al 4° e 5° dito della mia mano destra. Terrò tutti aggiornati e apprezzerò davvero tutto il supporto dei miei fan. Farò del mio meglio per recuperare e spero di poter correre nel mio GP di casa in Giappone”.

Dichiarazioni Alex Marquez Qualifiche GP Aragon MotoGP 2022

“La gara non è stata male; Ho dato il 100% dall’inizio. Voglio ringraziare il mio team perché ha fatto un ottimo lavoro nel riparare la mia moto dopo la caduta nel warm-up.Non è stato facile perché, un’ora prima della gara, dovevamo ancora decidere se correre o meno. Fin dall’inizio ho cercato di migliorare la nostra posizione e divertirmi davanti ai nostri tifosi. Non è stata una brutta gara, ma non siamo dove vorremmo essere, quindi dobbiamo migliorare”.

5/5 - (5 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati