MotoGP a Portimao e Formula 1 a Imola unite nel ricordo di Fausto Gresini

Ad Imola e Portimao è stato osservato un minuto di silenzio nel ricordo di Fausto Gresini

MotoGP a Portimao e Formula 1 a Imola unite nel ricordo di Fausto GresiniMotoGP a Portimao e Formula 1 a Imola unite nel ricordo di Fausto Gresini

MotoGP Fausto Gresini – Oggi domenica 18 aprile MotoGP e Formula 1 si sono unite nel ricordo del due volte Campione del Mondo delle due ruote Fausto Gresini, venuto a mancare causa Covid-19. E’ stato osservato un minuto di silenzio sia all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola che all’Autodromo Internacional do Algarve a Portimao.

Al Gran Premio Pirelli Del Made In Italy di Formula 1 E Dell’emilia Romagna, il CEO della F1 Stefano Domenicali e il presidente della FIA Jean Todt si sono uniti ai membri della famiglia Gresini nel parco chiuso per osservare il minuto di silenzio. Al Gran Premio 888 MotoGP, le moto, i piloti e i membri del team dei Team Gresini di classe MotoGP, Moto2 e Moto3 si sono riuniti davanti al box dell’Aprilia Racing Team Gresini prima della gara della MotoGP, affiancati dalla FIM Il presidente Jorge Viegas e il CEO di Dorna Sports Carmelo Ezpeleta, per rendergli omaggio.

Dichiarazioni Stefano Domenicali Amministratore Delegato Formula 1 su minuto di silenzio congiunto Formula 1 e MotoGP per Fausto Gresini

“Ricordare Fausto Gresini significa scorrere alcune delle pagine sportive più belle della nostra città natale, Imola. La passione per i motori e gli sport motoristici ci ha legati sin dalla tenera età. Fausto non solo è stato un Campione del mondo, ma anche incredibile scout di talenti straordinari, che hanno lasciato il segno nel motorsport a due ruote. Non sarà mai dimenticato.”

Dichiarazioni Carmelo Ezpeleta, amministratore delegato di Dorna Sports su minuto di silenzio congiunto Formula 1 e MotoGP per Fausto Gresini

“Fausto è stato senza dubbio tra coloro che più hanno contribuito a portare la MotoGP al livello che è adesso. È stato prima di tutto un buon amico e una di quelle figure chiave del nostro paddock. Con il suo carisma e il suo sorriso, ha costruito una delle squadre più belle e meglio attrezzate del paddock, e il mio obiettivo è mantenere viva la sua memoria. Ha lasciato una grande famiglia sia fuori che dentro il paddock e ci mancherà molto. Abbiamo festeggiato lui in Qatar con un sentito minuto di silenzio, e penso che questo evento condiviso con la Formula 1 sia la prova definitiva di quanto sia stata importante la sua figura nel mondo del motorsport.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati