Superbike Turchia: Laverty “Due vittorie speciali e inaspettate”

Per Gunitoli invece qualche difficoltà legata alle condizioni fisiche

Superbike Turchia: Laverty “Due vittorie speciali e inaspettate”Superbike Turchia: Laverty “Due vittorie speciali e inaspettate”

L’Aprilia Racing va via dalla Turchia decisamente soddisfatta. Sempre più leader tra i Costruttori contando ora 419 punti contro i 377 della Kawasaki, all’Istanbul Park la squadra di Gigi dall’Igna si è messa in ottima luce soprattutto grazie al contributo di Eugene Laverty che le ha regalato due successi.

“La mia ultima doppietta risaliva a Monza 2011 – ha ricordato l’irlandese – Sono molto felice per questo risultato speciale perché inaspettato. La moto è stata perfetta, in particolare quando le gomme hanno iniziato a degradarsi, e mi ha consentito di vincere con margine. Anche se non c’era grossa necessità i ragazzi del box hanno voluto apportare dei cambiamenti tra le due manche e in Gara 2 è stato ancora più facile per me guidare. Sono tornato in corsa per il Mondiale, ma soprattutto ho riacquistato fiducia e questo mi fa ben sperare per i prossimi appuntamenti”.

Più conservativo anche per le condizioni fisiche non al top Sylvain Guintoli che tuttavia ha ragione di sorridere. “Due corse solide dove però  mi è mancato qualcosa – le parole del francese –  Sinceramente mi aspettavo di più da questo weekend, dopo delle buone prove e la prima fila conquistata ieri. Non è stato un disastro, siamo ancora a ridosso di Sykes e sono tornato sul podio, ma l’infortunio alla spalla non è così semplice da superare. In un circuito come questo, con curve veloci e folate di vento, mi ha dato abbastanza fastidio. La prossima gara sarà a Laguna Seca, una pista che mi piace e dove spero di fare un ulteriore passo in avanti”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati