Superbike | Round Misano, Gara2: Razgatlioglu nega a Rinaldi la tripletta

Il pilota Yamaha ottiene la prima vittoria in questa stagione

Superbike | Round Misano, Gara2: Razgatlioglu nega a Rinaldi la triplettaSuperbike | Round Misano, Gara2: Razgatlioglu nega a Rinaldi la tripletta

Il Pirelli Made in Italy Emilia-Romagna Round si conclude con una emozionante Gara 2 che vede il successo di Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK), che nega la tripletta al beniamino di casa Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati e festeggia la sua prima vittoria stagionale e lo fa al Misano.

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) si porta in testa e approfitta del sorpasso aggressivo compiuto da Razgatlioglu su Rinaldi nel corso del primo giro. Il riminese poi riesce a superare il turco.
Rinaldi poi passa anche Rea e va al comando prima di compiere un leggero errore che permette al campione del mondo di replicare. Rinaldi il giro dopo ritorna davanti. Razgatlioglu supera Rea alla curva 8 e si porta in seconda posizione prima di mettere nel mirino Rinaldi. Il turco vuole la prima vittoria di questo 2021.

Rinaldi non riesce a staccare Razgatlioglu che inizia a mettere pressione al pilota ufficiale Ducati per poi andarlo a superare all’ottavo giro alla curva 14. Il distacco tra i due sale quasi subito a circa mezzo secondo mentre da dietro Rea inizia a mettere nel mirino Rinaldi.
Razgatlioglu resta in testa, Rea pressa Rinaldi ma il pilota della Casa di Borgo Panigale riesce a resistere al sei volte campione del mondo. Rinaldi si riavvicina a Razgatlioglu mentre Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) è più staccato. Razgatlioglu poi riallunga e va a prendersi la prima vittoria della stagione mentre Rinaldi porta a casa un secondo posto davanti a Rea. Tra i primi due in classifica (Rea e Razgatlioglu) ora ci sono 20 punti. Con la vittoria del pilota turco, Yamaha mette fine a una striscia di 15 vittorie per Kawasaki o Ducati dopo Gara 1 del 2014.

Redding porta a casa un quarto posto e per la prima volta in carriera nel WorldSBK non sale sul podio in tutto il weekend: alle sue spalle troviamo Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) e Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK).
Axel Bassani (Motocorsa Racing) continua ad andare fortissimo e conquista un ottimo settimo posto a chiudere quello che finora è il suo miglior fine settimana nella sua breve carriera nel WorldSBK. Il pilota veneto insieme ad Alvaro Bautista (Team HRC) ci regala delle bellissime emozioni nella lotta che vale la settima piazza: lo spagnolo arriva ottavo precedendo Andrea Locatelli (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK) e Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) che completa la top ten. Al termine di Gara 2 quindi troviamo tutte le cinque Case nei primi dieci posti.

Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) arriva 11° e fa meglio di Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) che a sua volta si mette alle spalle Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Team), Tito Rabat (Barni Racing Team) ed Eugene Laverty (RC Squadra Corse): l’irlandese entra in zona punti dopo essere stato costretto a saltare la giornata di ieri a causa della caduta riportata nelle Prove Libere 3.

Il tedesco Jonas Folger (Bonovo MGM Action) termina 16°: dietro di lui a chiudere la classifica troviamo Isaac Viñales (Orelac Racing VerdNatura), Samuele Cavalieri (TPR Team Pedercini Racing) e il compagno di box Loris Cresson.
Leon Haslam (Team HRC) cade nel corso del quarto giro alla curva 2 mentre Chaz Davies (Team GoEleven) si ritira ancora una volta in questo weekend di Misano, stavolta a causa di un problema tecnico.

Di seguito i primi sei di Gara 2 del WorldSBK:
1. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK)
2. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +1.286
3. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +2.987
4. Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) +9.102
5. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) +10.695
6. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +13.117

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati