Superbike | Round Misano, FP2: Rinaldi chiude in testa nelle libere

Il giovane pilota Ducati precede Lowes e Razgatlioglu

Superbike | Round Misano, FP2: Rinaldi chiude in testa nelle libereSuperbike | Round Misano, FP2: Rinaldi chiude in testa nelle libere

Al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” le due prove libere del Pirelli Made in Italy Emilia-Romagna Round vedono in testa il pilota di casa Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati), all’esordio in sella a una Ducati ufficiale nel WorldSBK, che firma il miglior crono davanti ad Alex Lowes(Kawasaki Racing Team WorldSBK) e Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK).

Il riminese ha messo a segno un 1’34.334 e stacca per tre decimi Alex Lowes mentre Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) e Razgatlioglu fanno entrambi segnare un 1’34.848.
Questo crono stamattina era valso a Razgatlioglu la prima posizione, mentre Rea ha tolto quasi un secondo rispetto al tempo della mattinata.

Lo statunitense Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) è quinto dopo la terza piazza di stamattina. Alle sue spalle troviamo Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) che nelle Prove Libere 1 ha dovuto fare i conti con un problema tecnico che ne ha comportato anche una successiva sanzione per non essersi fermato immediatamente. Il pilota inglese della Casa di Borgo Panigale è stato quindi costretto a saltare i 20 minuti iniziali della sessione pomeridiana.
Settimo crono per Alvaro Bautista (Team HRC), ottimo oggi pomeriggio nonostante una caduta alla curva 4. Ottavo posto per Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) che precede Axel Bassani (Motocorsa Racing) e Leon Haslam (Team HRC).

Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) ha perso grande parte della sessione a causa di una caduta: nonostante questo ha dimostrato di aver un buon passo che gli permette di chiudere la giornata in 11^ posizione.
Alle sue spalle troviamo Chaz Davies (Team GoEleven) che in questo weekend va a caccia del suo podio numero 100 nel WorldSBK: anche lui è caduto ma è tornato in sella alla sua Ducati mettendosi alle spalle Tito Rabat (Barni Racing Team), finito a terra come Davies.
I due piloti BMW Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) ed Eugene Laverty (RC Squadra Corse) completano i primi 15.
L’altra BMW di Jonas Folger (Bonovo MGM Action) occupa la 16^ posizione precedendo Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Team) e Andrea Locatelli (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK); il lombardo oggi pomeriggio ha provato a sfruttare Razgatlioglu come punto di riferimento.
Isaac Viñales (Orelac Racing VerdNatura) termina 19°: dietro di lui a chiudere la classifica di oggi ci sono Christophe Ponsson (Alstare Yamaha), Samuele Cavalieri (TPR Team Pedercini Racing) e il compagno di squadra Loris Cresson.

Di seguito i primi dieci nella classifica combinata dei tempi del WorldSBK:

1.Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) 1’34.334
2.Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.294
3.Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK) +0.514
4.Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.514
5.Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) + 0.589
6.Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) + 0.742
7.Alvaro Bautista (Team HRC)
8.Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team)
9.Axel Bassani (Motocorsa Racing)
10.Leon Haslam (Team HRC)

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati