Superbike Donington, Gara 2: Tom Sykes si regala una fantastica doppietta

L'inglese vince ancora e si porta al secondo posto in classifica. Con lui sul podio Rea e Davies

Superbike Donington, Gara 2: Tom Sykes si regala una fantastica doppiettaSuperbike Donington, Gara 2: Tom Sykes si regala una fantastica doppietta

Superbike, Acerbis UK Round, Gara 2. Tom Sykes si conferma re di Donington mettendo a segno il weekend perfetto: ottava vittoria a Donington, record di successi e di pole di Fogarty polverizzato, e secondo posto in classifica piloti agguantato su Chaz Davies.

A differenza di Gara 1, oggi l’iridato 2013 non ha sbagliato nulla, non c’è stata lotta con gli inseguitori, nemmeno con Jonathan Rea che pure gli è stato vicino ma non abbastanza per tentare un serio attacco: Sykes è scattato primo e ha condotto la corsa in maniera perfetta ribadendo la sua imbattibilità su questa pista.
Il suo rinnovo con la Kawasaki è pronto e sarebbe solo da firmare, ma pare che il campione inglese voglia un trattamento, anche economico, il quanto più vicino a Rea: evidentemente il suo intento è quello di ottenerlo a suon di prestazioni sopra le righe.
Alla sua euforia, giusta, si contrappone l’evidente disappunto del compagno di team, battuto questa volta nettamente sia in gara che in qualifica, anche se ci ha provato fino all’ultimo ad avere la meglio: sbarazzatosi di Davies nelle prime fasi, gli è stato vicino ma complici un po’ di pasticci al cambio e crampi al braccio non ha mai dato la sensazione di potercela fare.

Passo indietro anche per la Ducati che oggi non è stata mai in grado di competere con la Kawasaki: Davies è salito sul podio ma ha dovuto guardarsi più da Lorenzo Savadori, autore ancora una volta di una gara fantastica che gli ha finalmente regalato un ottimo quarto posto e la consapevolezza che si poteva ambire a qualcosa di più.
Savadori che questa volta, a differenza della corsa di ieri, riesce a stare davanti a Leon Camier e Nicky Hayen, quinto e sesto al termine di una buona gara che consolida la loro posizione nella parte alta della classifica.
Tra loro e la settima posizione ci sono ben 10 secondi, che in totale ne fanno ben 24 di distacco dal leader: Davide Giugliano non era a posto oggi e si è visto, a fine gara ha lamentato di grossi problemi alla sua Panigale in frenata, soprattutto in uscita di curva, che non gli hanno consentito di lottare come in Gara 1 per posizioni importanti.
Ottavo posto per Michael Van der Mark che chiude così l’ennesimo fine settimana non brillante, dopo una prima parte di stagione decisamente al top: in casa Honda bisognerà capire in fretta quale sia la causa di prestazioni tanto opache, per non compromettere definitivamente un campionato partito sotto ben altre aspettative.
Decisamente soddisfatti invece Josh Brooks e Cameron Baubier che chiudono la top ten al termine di una gara davvero molto buona, soprattutto per l’americano della Yamaha al suo primo fine settimana in sella alla R1 con configurazione WorldSbk di Sylvain Guintoli: tanta soddisfazione per i suoi primi 6 punti iridati.
Grandissimo infine il recupero di Jordi Torres che sembrava messo fuori causa da un dritto, probabilmente causato da un’avaria tecnica, che gli ha fatto perdere tanto tempo: lo spagnolo è riuscito a risalire fino all’undicesimo posto.

In classifica iridata al comando troviamo sempre Jonathan Rea con ben 293 punti, seguito da Tom Sykes con 237 e Chaz Davies a 231: questi tre hanno fatto il vuoto dietro di loro se è vero che il quarto, Davide Giugliano è staccatissimo a 147.

Prossimo appuntamento tra tre settimane, dal 17 al 19 giugno, con il Pirelli Riviera di Rimini Round al Misano World Circuit Marco Simoncelli.
Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 2:

1. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 23 laps
2. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R +2.017s
3. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R +4.437s
4. Lorenzo Savadori ITA IodaRacing Aprilia RSV4 +6.423s
5. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +11.808s
6. Nicky Hayden USA Honda Racing CBR1000RR +12.455s
7. Davide Giugliano ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R +24.212s
8. Michael van der Mark NED Honda Racing CBR1000RR +25.931s
9. Josh Brookes AUS Milwaukee BMW S1000RR +26.512s
10. Cameron Beaubier USA PATA Crescent Yamaha R1 +26.955s
11. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +29.684s
12. Anthony West FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +35.433s
13. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +35.862s
14. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R +39.240s
15. Alex de Angelis RSM IodaRacing Aprilia RSV4 +45.790s

16. Markus Reiterberger GER Althea BMW S1000RR +46.252s
17. Luca Scassa ITA VFT Ducati 1199R +56.488s
18. Dominic Schmitter SUI Grillini Kawasaki ZX-10R +78.282s
19. Pawel Szkopek POL Team Toth Yamaha R1 +83.479s

Ritirati
Saeed al Sulaiti QAT Pedercini Kawasaki ZX-10R 11 laps completed
Imre Toth HUN Team Toth Yamaha R1 6 laps completed
Matthieu Lussiana FRA Team ASPI BMW S1000RR 5 laps completed
Karel Abraham CZE Milwaukee BMW S1000RR 0 laps completed

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati