MotoGP: Test Valencia Day 1, Andrea Iannone “Devo capire ancora tante cose”

Il pilota abruzzese ha guidato per la prima volta la Desmosedici sul bagnato

MotoGP: Test Valencia Day 1, Andrea Iannone “Devo capire ancora tante cose”MotoGP: Test Valencia Day 1, Andrea Iannone “Devo capire ancora tante cose”

Andrea Iannone ha iniziato ufficialmente oggi a Valencia la sua avventura con la Ducati. Nonostante corra con i colori del Team Pramac, la sua Desmosedici è ufficiale a tutti gli effetti e seguita da personale Ducati. Oggi per la prima volta l’ha guidata sotto l’acqua, infatti nei test precedenti aveva sempre utilizzato pneumatici slick. A lui la parola.

“Non era la prima volta che guidavo la Ducati, ma comunque è stato come se lo fosse stato, perché sull’acqua è stata una sensazione nuova. Siamo riusciti a fare un pò di giri, sono comunque contento e devo capire ancora tante cose perché rispetto alla moto che ho guidato fino a ieri è molto diversa e magari sull’acqua ancora di più, perché non sono abituato con l’elettronica e quindi in questo momento mi trovo un pò in difficoltà, ma è normale. Domani vedremo le condizioni come saranno, dovrebbe essere come oggi e quindi cercheremo di capire di più sul bagnato. Sono contento e molto felice di questa scelta e spero di crescere con il tempo e di migliorare piano piano. Mi aspetto di crescere, non so quando e in quanto tempo ma spero di farlo.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

4 commenti
  1. Avatar

    testoner

    13 Novembre 2012 at 21:44

    dai andrea che e’ la tua grande occasione!!! abituato con una moto2 per di piu’ non efficacissima potresti essere la sorpresa!!

    • Avatar

      Vecchio Lupo

      13 Novembre 2012 at 23:46

      Iannone mi piace tanto,fara’bene di sicuro.Certo che Marquez e’ una pietra di paragone imbarazznte per tutti…..

    • Avatar

      ff 52

      14 Novembre 2012 at 07:48

      Gran pilota Iannone.. vero che dovrà adattarsi dalla 600 al 1000, io però me lo vedo proprio bene.. verso fine stagione potrebbe essere la sorpresa e uno dei migliori in Ducati.. con Spies, se si riprende per bene..
      La stagione è appena finita ma con tutte ste novità non vedo l’ora che ricominci ;-P

    • Avatar

      AndreaG

      14 Novembre 2012 at 11:04

      Ci spero davvero, oltretutto è trattato da ufficiale.
      Per quel che riguarda Ducati nel complesso sono quasi convinto che se si incastrano due o tre cosette il gap dalle giapponesi possa essere colmato, perlomeno per essere tra la 3°-5° posizione stabilmente ma sopratutto con distacchi “sensati” dai primi.
      Il fatto poi di avere tre nuovi piloti giovani e talentuosi, dei quali due comunque esperti e uno in particolare metodico, l’ altro, rampante con voglia di fare, possa essere stata una buona mossa da parte di Ducati.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati