MotoGP | Test Jerez Day 1: Dovizioso, “Stiamo cercando il pacchetto migliore”

"La base è buona" ha aggiunto il forlivese

MotoGP | Test Jerez Day 1: Dovizioso, “Stiamo cercando il pacchetto migliore”MotoGP | Test Jerez Day 1: Dovizioso, “Stiamo cercando il pacchetto migliore”

MotoGP Test Jerez Day 1 Yamaha RNF – Andrea Dovizioso ha chiuso la prima giornata di test IRTA sul circuito di Jerez con il 18esimo tempo.

Nata dalle ceneri del team Petronas, il nuovo team Yamaha RNF, con i piloti Andrea Dovizioso e il debuttante Darryn Binder, ha subito iniziato il lavoro in pista. Per il “veterano” principalmente lavoro di comparativa tra la vecchia e la nuova moto, mentre il rookie ha provato per la prima volta una MotoGP.

In particolare il pilota italiano e il suo team hanno avuto le mani impegnate a familiarizzare con la nuova M1 con specifiche di fabbrica (2022). Sebbene il forte vento in alcune parti della giornata si sia rivelato una sfida, sono stati fatti molti passi per identificare la configurazione di base perfetta su cui lavorare ulteriormente. Alla fine della giornata, Dovizioso ha totalizzato 53 giri.

Dichiarazioni Andrea Dovizioso Test Jerez Day 1 Yamaha RNF

“E’ sempre bello provare una moto nuova! Oggi è stata una buona giornata. Ho avuto dei buoni feedback dalla moto, soprattutto in staccata e in entrata di curva. Il vento ha reso un po’ difficile la precisione, ma nel complesso è stata una prova positiva. Ho iniziato anche a lavorare su diversi componenti del telaio (rispetto a quelli usati dal team ufficiale) per cercare di trovare il miglior pacchetto per il prossimo anno. Domani dobbiamo sistemare alcune cose in più, ma si sente che la moto è molto diversa quella del 2019. Sembra che il pacchetto che ci porterà ai prossimi test in Malesia abbia davvero belle basi molto solide”.

4.3/5 - (48 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati