MotoGP Brno: Andrea Dovizioso, “Le caratteristiche della pista ci hanno avvicinato ai primi”

Il pilota forlivese della Ducati partirà dalla seconda fila nell'undicesima tappa del motomondiale 2015

MotoGP Brno: Andrea Dovizioso, “Le caratteristiche della pista ci hanno avvicinato ai primi”MotoGP Brno: Andrea Dovizioso, “Le caratteristiche della pista ci hanno avvicinato ai primi”

Andrea Dovizioso MotoGP 2015 Ducati GP Repubblica Ceca QP – Andrea Dovizioso partirà dalla seconda fila nel Gran Premio della Repubblica Ceca, teatro dell’undicesimo round del motomondiale 2015. La Ducati sembra essere tornata finalmente competitiva sul tracciato di Brno e questo fa ben sperare il pilota forlivese.

“Sono contento di essere tornato finalmente in seconda fila perché è molto importante in MotoGP in funzione gara. Sono contento di essere sesto senza avere un gran feeling con la moto. Come passo non siamo lontani, ma non posso spingere, non posso essere fluido e in curva mi si chiude troppo facilmente. Questo ha complicato la qualifica ma anche il passo gara. Siamo però più vicino agli altri rispetto ad altre piste e vedremo cosa potremo fare domani in gara.”

I dossi alle curve 3 e 13 e le tante buche rappresentano un problema anche per la gara oltre che sul giro veloce?

“La situazione è la stessa per tutti, il problema principale è a centro curva. La pista è rovinata un pò dappertutto, ci sono molte buche che innescano delle vibrazioni con la conseguenza di far “chiudere” davanti. Questo è il motivo per cui non siamo riusciti ad andare più forte e che mi limita di più.”

Ieri in safery commission avete parlato del problema asfalto?

“Se decideranno di continuare a correre qui, cosa che si saprà a breve, spingeranno per rifare l’asfalto. Se proprio non si potrà rifare l’asfalto si cercherà di livellare le buche, ma non è proprio un bel lavoro.”

Qui siete subito partiti forte rispetto alle ultime gare. Le prossime saranno quindi un punto interrogativo oppure avete capito qual’era il problema?

“Qui andiamo più forte semplicemente perchè il circuito si adatta meglio alla nostra moto, sia di motore che di caratteristiche di guida. Ci sono molte accelerazioni, salite e discese che ci aiutano.”

In gara tu e Iannone pensate di poter impensierire Lorenzo, Marquez e Rossi?

“Molto dipenderà dalla partenza e dal primo giro. Questa è una gara molto lunga e fisicamente difficile da gestire. Non è facile spingere al 100% per tutta la gara.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    supermariacion

    16 Agosto 2015 at 00:02

    “Sono contento di essere sesto senza avere un gran feeling con la moto”…..ducatisti, un commento di questa str.on.zata di affermazione ce la fate o no?????

  2. Avatar

    supermariacion

    16 Agosto 2015 at 00:04

    Dovi sei piu bollito del bollito che fa mia nonna….vai a pescare anche tu…campione!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati