attiva


MotoGP | GP Giappone: Taramasso (Michelin), “I cambiamenti aerodinamici potrebbero influire sulle gomme”

Il Motomondiale torna in Giappone, l'ultima gara disputata nel 2019

MotoGP | GP Giappone: Taramasso (Michelin), “I cambiamenti aerodinamici potrebbero influire sulle gomme”MotoGP | GP Giappone: Taramasso (Michelin), “I cambiamenti aerodinamici potrebbero influire sulle gomme”

GP Motegi MotoGP 2022 – Il Motomondiale torna in Giappone, esattamente a Motegi, dopo che causa pandemia non si era più andati nella terra del Sol Levante. L’ultimo Gran Premio era stato disputato nel 2019.

La Michelin si sta preparando alla seconda di tre gare consecutive nelle tre settimane più impegnative della stagione. Situato tra le città di Mito e Utsunomiya nella regione settentrionale del Kantō del distretto di Haga all’interno della prefettura di Tochigi, il Mobility Resort Motegi è un luogo di sport motoristici appositamente costruito per tutta la famiglia che include, oltre al circuito di gara, un centro di educazione stradale , una pista di go-kart e l’imponente Honda Collection Hall.

Prima tappa di quattro gare nella regione dell’Asia Pacifica, il circuito di Motegi è una pista che presenta forti frenate e grandi zone di accelerazione, il tutto su una superficie abrasiva sopra la media. Il tracciato del circuito di 4.801 m presenta quattro rettilinei distinti e questo significa che si trascorre molto tempo al centro della gomma, ma a causa di un numero limitato di curve veloci e scorrevoli non c’è tanto stress sulle gomme posteriori rispetto ad altri tracciati.

La configurazione del circuito, con le sue sei curve a sinistra e otto a destra, pone requisiti specifici allo pneumatico anteriore, con una buona stabilità in frenata e un rapido riscaldamento, due requisiti cruciali. Prendendo in considerazione questi elementi, l’allocazione è stata selezionata per offrire prestazioni, durata e costanza ottimali a tutti i piloti durante i 24 giri della gara. Le gomme anteriori nelle mescole Soft, Medium e Hard saranno tutte simmetriche, mentre tutte le posteriori saranno asimmetriche, con una spalla destra più dura.

L’area locale è ricoperta da fitti boschi e questo può significare che il circuito possa essere soggetto a nebbia, foschia e tempo piovoso. Se queste condizioni prevarranno, sarà disponibile la gamma di pneumatici Rain. Le mescole a disposizione saranno Soft e Medium sia per l’anteriore che per il posteriore e, come le loro controparti slick, gli anteriori saranno simmetrici e i posteriori saranno asimmetrici.

Dichiarazioni Piero Taramasso, Direttore Due Ruote Michelin Motorsport GP Giappone Motegi MotoGP 2022

“Questa è la prima di quattro gare ravvicinate e la seconda di tre gare consecutive. Prima della pandemia, è stato sempre un periodo impegnativo dal punto di vista logistico e sarà interessante vedere come è cambiata la superficie della pista dall’ultima volta che siamo stati qui nel 2019 e come i dispositivi aerodinamici che sono stati introdotti da allora potrebbero influenzare prestazioni degli pneumatici. Sappiamo che Motegi è una pista che richiede alti livelli di stabilità dall’anteriore per le forti forze frenanti, specialmente in curve come la ‘curva a 90 gradi’, ma i piloti hanno anche bisogno di grip delle gomme posteriori per ottenere il massimo in accelerazione da queste curve più lente. La nostra dotazione per il 2022 prevede mescole e carcasse che sappiamo soddisferanno questi requisiti e daranno ai piloti la sicurezza di spingere se stessi e le loro moto al limite.”

A causa del viaggio dalla Spagna al Giappone, il programma di Motegi è stato adattato per consentire alle squadre più tempo di allestimento nel paddock. Di conseguenza, le FP1 si svolgeranno venerdì pomeriggio, con FP2 e FP3 che precederanno le due sessioni di qualificazione di sabato – non ci saranno FP4. Domenica, la gara di 24 giri della MotoGP inizierà alle 15:00 ora locale.

5/5 - (2 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati