MotoGP | GP Qatar Gara: Enea Bastianini, “Sono gasatissimo”

Bastianini ha aggiunto: "La Top Ten era il mio obiettivo"

MotoGP | GP Qatar Gara: Enea Bastianini, “Sono gasatissimo”MotoGP | GP Qatar Gara: Enea Bastianini, “Sono gasatissimo”

Ducati Avintia GP Qatar MotoGP 2021 – Grandissima gara in Qatar per Enea Bastianini rookie della classe MotoGP. L’ iridato 2020 della classe Moto2, passato quest’anno al Team Ducati Avintia, è stato autore di una bellissima corsa ed ha tagliato il traguardo in decima posizione, miglior rookie.

Ieri Bastianini aveva perso l’accesso in Q2 per soli 5 millesimi, ma oggi in gara si è rifatto con gli interessi chiudendo ampiamente a punti la prima gara della stagione. Ecco cosa ha detto il #23 della casa di Borgo Panigale.

Dichiarazioni Enea Bastianini GP Qatar Gara

“Sono veramente contento perché sono partito male perché non sono riuscito a mettere l’abbassatore e nei i primi giri ero indietro. Ho visto che comunque avevo un buon passo e poi sono riuscito a fare molti sorpassi fino alla decima posizione. Gli ultimi sei giri la possibilità di andare a prendere il settimo, ma ho fatto un errore alla curva sei perché ero abbastanza stanco e allora non ho voluto rischiare. Sicuramente avrei potuto far meglio della decima posizione ma alla fine va bene così, anche se ero vicino al settimo posto, Li vedevo sempre più vicini, mi stavo avvicinando però settimana prossima c’è un’altra gara , abbiamo accumulato più esperienza e cercheremo di partire meglio e più avanti. Sono gasatissimo e veramente contento del risultato, era il mio obiettivo, puntato alla Top Ten e ce l’ho fatta. Per la prossima gara proverò a migliorare il time-attack per semplificare le cose in gara.”

Dichiarazioni Enea Bastianini cosa più “difficile” e più “facile” GP Qatar Gara

“Le cose più difficili sono i primi due giri insieme agli altri piloti con la potenza di questa moto, sono veramente difficili perché cambiano molto i punti di staccata. Molti punti di riferimento con gli altri davanti cambiano e quindi è più pericoloso. Non è stato semplice, però una volta che ho preso il ritmo è andata bene. La cosa che più aiuta è l’elettronica che ti permette di sbagliare.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati