MotoGP | GP Germania: Dr. Costa su Marc Marquez, “Solo gli eroi portano con vanto le cicatrici delle ferite”

Costa ha aggiunto: "Le ferite, le fratture, le infezioni, le sofferenze non sono state dimenticate, ma sono diventate un dono"

MotoGP | GP Germania: Dr. Costa su Marc Marquez, “Solo gli eroi portano con vanto le cicatrici delle ferite”MotoGP | GP Germania: Dr. Costa su Marc Marquez, “Solo gli eroi portano con vanto le cicatrici delle ferite”

MotoGP GP Germania Sachsenring – Marc Marquez ha vinto ieri il Gran Premio di Germania, ottava tappa del Motomondiale 2021 sul “suo” amato Sachsenring.

Otto vittorie su otto gare in MotoGP sul toboga tedesco, undici totali considerando anche le classi minori. Una vittoria arrivata dopo 581 giorni dall’ultima di Valencia 2019.

Intervistato nel dopo gara Marc Marquez ha ammesso di aver parlato al Mugello con Mick Doohan, cinque volte Campione del Mondo della classe 500cc, che prima di diventarlo rischiò di perdere la vita e una gamba per un terribile incidente avvenuto ad Assen e che fu letteralmente “salvato” dal Dr. Claudio Marcello Costa, che andò a prelevarlo con un aereo privato direttamente all’ospedale olandese, dove stavano per amputargli una gamba. Colui che per anni è stato l’Angelo Custode dei motociclisti e che ha fondato la Clinica Mobile ha parlato così del ritorno al successo del Campione della Honda.

Dichiarazioni Dr. Claudio Costa su vittoria Marc Marquez GP Germania Sachsenring Gara

“Sotto il cielo della Germania è avvenuto un miracolo umano. Dopo più di 500 giorni, Marc Marquez ha vinto un Gran Premio. Le ferite, le fratture, le infezioni, le sofferenze non sono state dimenticate, ma sono diventate un dono, una coscienza nuova con cui interpretare le corse. Infatti negli ultimi giri Marc non è calato fisicamente, ma al contrario ha mollato il sano Oliveira, giunto alle sue spalle. Intervistato a fine gara da increduli cronisti, Marquez ha detto tra le lacrime di aver parlato a lungo al Mugello con Mick Doohan dell’incidente del 1992 ad Assen, dove il forte pilota australiano rischiò di perdere la vita oltre a una gamba. E dopo vinse 5 titoli di Campione del mondo. Credo abbia imparato che le ferite possano diventare veramente un dono. E se ci credi, gli Dei ti mandano anche qualche goccia di pioggia. Bentornato Marc. Solo gli eroi portano con vanto le cicatrici delle ferite. Adesso è ora di diventare più forte di prima. Ricorda la storia di Doohan: dare un significato al dolore e alla tristezza è stato il vero miracolo. Io c’ero! Tuo, dottorcosta”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP: Dr. Costa, “Rossi meritava il titolo”

Il Dr. Claudio Marcello Costa, fondatore della Clinica Mobile si è schierato con il pesarese
Condividi su WhatsAppMotoGP 2015 – Valentino Rossi ha sfiorato quest’anno l’impresa di vincere il decimo titolo. Dopo i noti fatti