MotoGP | GP Austin Gara, Marc Marquez: “Volevo aprire un gap perché non sono pronto per il corpo a corpo”

Lo spagnolo ha aggiunto: "Non posso ancora lottare per il mondiale"

MotoGP | GP Austin Gara, Marc Marquez: “Volevo aprire un gap perché non sono pronto per il corpo a corpo”MotoGP | GP Austin Gara, Marc Marquez: “Volevo aprire un gap perché non sono pronto per il corpo a corpo”

MotoGP GP Austin Repsol Honda Team – Lo “Sceriffo” Marc Marquez ha conquistato la vittoria nel Gran Premio di Austin. Il pilota spagnolo è stato autore di una gara perfetta, conclusa con oltre 4 secondi di vantaggio sul leader del mondiale, Fabio Quartararo. Fisicamente non è ancora al 100% ma il campione del mondo ha ribadito che è necessario stringere i denti se vuole ottenere risultati di questo tipo. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky.

Dichiarazioni Marc Marquez, GP Austin Gara

“Dopo i test di Misano mi sono detto che avrei dovuto avere la mentalità di spingere. Venerdì ho cominciato cattivo, ho visto che andavo forte ma poi dovevo gestire il sabato altrimenti sarei arrivato stanco alla gara. La gara è venuta come pensavo, partire primo da subito, andare piano nei primi giri e dopo andare forte. Non mi aspettavo quella differenza ma volevo aprire il gap perché non sono ancora pronto per il corpo a corpo”.

Dichiarazioni Marc Marquez su condizioni braccio

“Qui sono sempre stato forte nel T1 ma non in questo weekend perché non riuscivo a farlo come mi piaceva. Qui ho fatto fatica come gli altri perché è un circuito fisico ma mi sono stancato come a Misano perché devo lavorare il doppio con le curve a destra. Sto facendo tutto quello che mi dice il dottore, a volte quando spingo cado e non so ancora perché. Facendo fatica ho vinto due gare e ho fatto un podio ma non sono ancora pronto per lottare per il titolo il prossimo anno”.

Dichiarazioni Marc Marquez su sicurezza circuito Austin

“Mi piace molto questa pista ma la sicurezza deve sempre andare al primo posto, è certo che dalla curva 2 fino a dopo la 10 si deve fare qualcosa. Così è ancora dentro al limite ma se torniamo qui il prossimo anno ed è peggio, dopo sarà troppo. Venerdì tutti facevano fatica ma poi durante il weekend fai il setup della moto ed era accettabile e divertente perché potevi spingere”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati