Moto3 Silverstone: Il team Gresini inizia alla grande con Di Giannatonio 3° e Bastianini 5°

Ottimo inizio per i nostri ragazzi che puntano a migliorare ancora le lora Honda in vista della gara

Moto3 Silverstone: Il team Gresini inizia alla grande con Di Giannatonio 3° e Bastianini 5°Moto3 Silverstone: Il team Gresini inizia alla grande con Di Giannatonio 3° e Bastianini 5°

Inizia alla grande il team Gresini, con Fabio Di Giannantonio ottimo 3°, seguito a ruota da Enea Bastianini 5°. Dopo un buon avvio al mattino, entrambi i piloti si sono migliorati sensibilmente nel turno pomeridiano, con Di Giannantonio che è sceso fino a 2’15”344, mentre Bastianini ha chiuso poco distante in 2’15”400. Sia il diciassettenne esordiente romano che il diciottenne riminese lavoreranno domani per progredire soprattutto per quanto riguarda la percorrenza di curva, in vista di un turno di qualifiche che si preannuncia estremamente combattuto

“Sono molto contento di com’è andata questa prima giornata – ha affermato Fabio Di Giannantonio – Per la prima volta siamo così vicini ai primi dopo le prime due sessioni di prove libere e soprattutto sono riuscito a compiere diversi giri da solo, migliorandomi senza avere un riferimento davanti a me. Nel corso della giornata abbiamo compiuto dei buoni passi in avanti pur senza intervenire molto sull’assetto e cercheremo di continuare a migliorarci domani: dovremo lavorare sulla percorrenza di curva, perché al momento non riusciamo ancora a far girare la moto come vorremmo. Detto ciò, mi sono comunque divertito a guidare anche perché la pista mi piace molto, nonostante ci sia qualche buca di troppo. L’obiettivo per le qualifiche di domani è una posizione nella top ten: non sarebbe un cattivo punto di partenza per provare a fare una bella gara domenica!”

“Sono abbastanza contento – ha concluso Enea Bastianini – questa mattina faticavo un po’ ad essere veloce e i primi erano un po’ lontani, perciò abbiamo cercato di individuare subito i problemi principali sulla moto, migliorando su diversi fronti nel pomeriggio. Nel secondo turno infatti mi sono divertito di più a guidare e sono stato veloce. Fatico ancora un po’ nel primo settore, dove ci sono molte curve di percorrenza e cambi di direzione veloci: dovremo perciò andare alla ricerca di più stabilità per essere più performanti. In più, il vento mi infastidisce molto, di conseguenza dovrò lavorare un po’ anche sul mio stile di guida per ovviare a questo inconveniente. In ogni caso nel pomeriggio ci siamo avvicinati ai più veloci e nel finale ho potuto compiere un solo giro con la gomma nuova, per cui sappiamo che avremmo potuto ottenere qualcosa di più. Per ora va bene così: domani in qualifica non sarà facile, ma potremo essere competitivi se lavoreremo bene nelle aree giuste”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati