Moto3 Sachsenring: caduta per Bastianini ma è comunque 7°, Locatelli 9°

Nonostante l’errore di Enea, ottima giornata per i piloti del Gresini Racing Team

Moto3 Sachsenring: caduta per Bastianini ma è comunque 7°, Locatelli 9°Moto3 Sachsenring: caduta per Bastianini ma è comunque 7°, Locatelli 9°

Moto3 2015 GP Germania Day 1: il miglior tempo di giornata di Enea Bastianini arriva direttamente dalla FP1 (1’27”886) 7° dato che nella seconda sessione in programma per oggi, il giovane riminese, è stato vittima di un errore cadendo e non riuscendo più a migliorare i suoi riferimenti. Il tempo perso oggi dovrà essere recuperato dal Team nella giornata di domani così da mettere Enea nelle migliori condizioni per difendere il suo secondo posto in classifica generale.
Ottima giornata per Andrea Locatelli 9° che è rimasto molto soddisfatto del comportamento della sua Honda, riuscendo a fare segnare un bel crono (1’28”001).

“Non sono molto contento – ha detto Enea Bastianini – nel primo turno, questa mattina, ho utilizzato un assetto che conoscevo già abbastanza bene poi, dato che non mi trovavo molto a mio agio, nel pomeriggio abbiamo adottato una nuova soluzione che però non ha dato i risultati sperati. Ho anche compiuto un piccolo errore, quando sono scivolato perdendo aderenza all’anteriore. Ciò ha ovviamente compromesso il secondo turno, essendo poi potuto rientrare in pista soltanto negli ultimi minuti a disposizione. Domani lavoreremo molto sulla moto, perché oggi ho faticato un po’, soprattutto per quanto riguarda l’anteriore: fatico in ingresso curva e di conseguenza mi trovo in difficoltà anche in uscita, dove spesso sono costretto ad allargare la traiettoria”.

“Abbiamo effettuato delle piccole modifiche e siamo riusciti a migliorarci nel pomeriggio, nonostante la pista fosse forse leggermente più lenta; ciò significa che abbiamo fatto un bel passo in avanti – le parole di Andrea Locatelli. La moto mi piace; sto acquisendo sempre più feeling turno dopo turno e anche il problema delle vibrazioni che ci ha infastidito nelle ultime gare sembrerebbe svanito. Va detto che in questa pista ci sono molte curve a sinistra, mentre il problema l’ho sempre accusato in quelle a destra, per cui ora cercheremo di capire meglio se effettivamente il problema è stato risolto, in modo che poi non si ripresenti più nelle prossime gare. In ogni caso oggi è andata bene e siamo contenti: dobbiamo soltanto affinare alcuni dettagli per provare ad avvicinare i più veloci, ma siamo già a buon punto. Rispetto agli altri piloti perdo un po’ di terreno nel T2, dove ancora non riesco a curvare come vorrei, mentre nel resto del tracciato sembra che siamo già abbastanza a posto. Se riusciremo a migliorare nelle parti più lente credo che potremo fare bene”.

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati