Moto3: Binder beffa Bastianini, sua la vittoria a Misano

Il leader del mondiale ha vinto davanti a Bastianini e Mir, Bulega è quarto

Moto3: Binder beffa Bastianini, sua la vittoria a MisanoMoto3: Binder beffa Bastianini, sua la vittoria a Misano

GP San Marino e Riviera di Rimini Misano Moto3 Gara – Enea Bastianini ha sperato fino all’ultimo di bissare il successo dello scorso anno, ma al Misano World Circuit Marco Simoncelli si è dovuto arrendere al leader della classifica iridata Brad Binder, che proprio all’ultimo giro ha beffato il pilota del Team Gresini, andando così a centrare la quinta vittoria della stagione, la seconda consecutiva dopo quella di Silverstone.

Sul terzo gradino del podio Joan Mir, che ha battuto una grandissimo Nicolò Bulega, con il pilota del Team Sky VR46 che è anche stato al comando della gara. Buona anche la gara di Andrea Locatelli, giunto sesto, mentre Fabio di Giannantonio e Niccolò Antonelli hanno chiuso in decima e undicesima posizione. A punti anche Andrea Migno, quindicesimo e davanti a Stefano Manzi.

In ottica campionato c’è da segnalare la caduta di Jorge Navarro, che perde anche la seconda posizione nel mondiale, un mondiale che vede Binder al comando con 229 punti contro i 123 di Bastianini, i 118 di Navarro, i 113 di Bulega e i 110 di Bagnaia.

Cronaca di gara

I piloti della classe Moto3 sono pronti a disputare la tredicesima gara del motomondiale 2016, che si disputerà al Misano World Circuit Marco Simoncelli, sulla riviera Adriatica. La pole position è andata al leader della classifica iridata Brad Binder (KTM), che sarà affiancato in prima fila dai nostri Enea Bastianini (Honda) e Nicolò Bulega (KTM). Seconda fila per tre piloti Honda, Jakub Kornfeil, Jorge Navarro e Aron Canet.

In terza fila troviamo Philipp Oettl (KTM), Hiroki Ono (Honda) e Juanfran Guevara (KTM). Fabio di Giannantonio (Honda) e Andrea Locatelli (KTM) scatteranno dalla quarta fila, Niccolò Antonelli (Honda) dalla quinta, Lorenzo Dalla Porta (KTM) dalla sesta, Stefano Manzi (Mahindra) dalla settima, Andrea Migno (KTM) dall’ottava, Francesco Bagnaia (Mahindra) dalla nona, Stefano Valtulini (Mahindra) dalla decima, Lorenzo Petrarca (Mahindra) dall’undicesima ed Alex Fabbri (Mahindra) e Fabio Spiranelli (Mahindra) dalla dodicesima.

Tutto pronto, 23 i giri da percorrere per 97.198 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Bastianini, che precede Kornfeil, Binder, Navarro, Canet, Bulega, Ono e Rodrigo. Fabio Di Giannantonio è nono e Andrea Locatelli dodicesimo. Si chiude il primo giro, Bastianini davanti a Binder, Kornfeil, Navarro, Canet, ono, Bulega, Di Giannantonio, Rodrigo, Locatelli, Mir, Guevara, Dalla Porta, Oettl, Antonelli.

Binder attacca e si porta al comando, mentre cadono Fabbri e Bendsneyder, imitati poco dopo da Maria Herrera. Davanti intanto Binder è primo davanti a Bastianini, con Bulega che fa segnare il giro veloce, 1’42.832.

Il secondo passaggio vede Binder davanti a Bastianini, Kornfeil, Navarro, Canet, Ono, Bulega, Di Giannantonio, Locatelli, Rodrigo, Mir, Guevara, Oettl, Dalla Porta, Antonelli. Attacco di Bastianini su Binder al curvone, il pilota del Team Gresini è in testa.

Non ci sta il leader del mondiale, che replica il sorpasso subito sempre al curvone. Intanto è Locatelli a far segnare il giro veloce e al quarto passaggio Binder al comando davanti a Bastianini, Kornfeil, Navarro, Bulega, Canet, Ono, Locatelli, Di Giannantonio e Mir. Bastianini si porta di nuovo in testa, con uno scatenato Bulega secondo. Il rookie del Team Sky VR46 attacca e si porta al comando alla Quercia, ma successivamente al curvone Binder replica e anche Bastianini passa Bulega.

Caduta per Navarro, il pilota del Team Monlau è dolorante e soprattutto dice praticamente addio ai sogni iridati. Binder e Bastianini allungano su Bulega, che ha ora un ritardo di 1.261, questo quando mancano 13 giri alla fine.

Siamo giunti a metà gara, Binder è davanti a Bastianini, ma il pilota del Team Gresimi è “incollato” al sudafricano del Team Red Bull Ajo. Seguono Bulega, Mir, Kornfeil, Locatelli, Canet, Di Giannantonio, Ono, Oettl, Loi, Guevara, Antonelli e Migno.

E’ battaglia tra Bulega e Mir, con quest’ultimo che passa il pilota del Team Sky VR46. Gli altri italiani sono Locatelli sesto, Di Giannantonio nono, Antonelli tredicesimo, Migno quattordicesimo, Manzi diciottesimo, Dalla Porta diciannovesimo, Bagnaia ventiduesimo, Petrarca venticinquesimo, Spiranelli ventiseiesimo e Valtulini ventisettesimo.

Cinque giri alla conclusione, Binder e Bastianini sono ai “ferri” corti, mentre dietro Mir ha allungato su Bulega, con quest’ultimo che vede più lontano il podio della gara di casa. Attacco di Bastianini, che si porta al comando, vedremo se ora il pilota del Team Gresini riuscirà ad allungare oppure se sarà battaglia fino alla fine. Ricordiamo che proprio a Misano, nella scorsa stagione, Bastianini vinse l’unico GP della sua carriera.

Tre giri al termine, Binder è sempre attaccato al leader della gara, mentre Bulega ha “ricucito” lo strappo da Mir, con quest’ultimo che deve cedere una posizione avendo oltrepassato il cordolo, con il rookie dello Sky VR46 sul podio “virtuale”.

Mir cede la posizione, ma lo spagnolo ripassa Bulega, facendo segno al pilota del Team Sky VR46 di rimanere dietro per cercare di riprendere i fuggitivi. Inizia l’ultimo giro, Bastianini difende la prima posizione, allungando leggermente su Binder. Ultime curve, Binder passa al curvone, andando a vincere davanti a Bastianini e Mir, con Bulega quarto.

Moto3 Gara Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Misano - GP di San Marino e della Riviera di Rimini - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Moto3

Moto3 | Gp Valencia FP3: Bezzecchi al Top

Il pilota del PruestelGP ha preceduto Bastianini e Arbolino
Condividi su WhatsAppMoto3 Gp Valencia Prove Libere 3 – Marco Bezzecchi ha stabilito il miglior tempo della terza ed ultima