Michelin MotoGP Argentina: Taramasso, “Abbiamo portato gomme con costruzione più rigida”

Dopo le lamentele di alcuni piloti in Qatar, la casa francese ha deciso di fare un passo indietro e portare anche una gomma simil 2016

Michelin MotoGP Argentina: Taramasso, “Abbiamo portato gomme con costruzione più rigida”Michelin MotoGP Argentina: Taramasso, “Abbiamo portato gomme con costruzione più rigida”

Michelin MotoGP Argentina– Lo scorso anno il Gp dell’Argentina fu un disastro per la Michelin. Da lì in poi però, l’evoluzione delle gomme della casa francese è stata costante, e ha portato fino alle carcasse utilizzate in Qatar. Proprio sulla pista di Losail sono arrivate le prime lamentele da parte dei piloti riguardante la nuova struttura, troppo morbide. Su tutti: Valentino Rossi, Marc Marquez e Andrea Iannone, sono stati quelli che hanno avuto più difficoltà. Per venire incontro ai piloti la casa francese ha deciso di portare in pista le gomme con carcassa più rigida (simil 2016) che potranno essere utilizzate anche in gara. Più avanti verrà deciso, ascoltando i piloti, quale delle due costruzioni utilizzare definitivamente.

Queste le parole di  Piero Taramasso, responsabile sezione 2 ruote Michelin: “ Negli ultimi 12 mesi abbiamo lavorato parecchio, le gomme sono migliorate. Lo scorso anno la colpa è stata dello spinning , delle temperature alte e dal degrado, abbiamo provato una nuova carcassa ma non funzionava benissimo. Da li abbiamo cominciato a fare progressi per arrivare fino alle soluzioni di oggi. Abbiamo portato un nuovo step più duro molto rigido, per reggere a temperature molto elevate. La gomma è cambiata di molto rispetto allo scorso anno, si muove di più ma dà più feeling al pilota, si schiaccia di più e vibra meno di una più rigida. In Qatar ci sono stati piloti che si sono lamentati come Rossi, le Honda e Iannone, per andargli incontro abbiamo portato una carcassa più rigida (simil2016). Avranno quindi a disposizione due costruzioni diverse, che potranno essere usate in gara. Poi più avanti decideremo quale delle due opzioni portare in gara in futuro.”

Foto di Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati