Superbike | Round Aragon: inizia caccia al titolo iridato 2021

Dopo 216 giorni torna finalmente in pista il Campionato Mondiale Motul FIM Superbike

Superbike | Round Aragon: inizia caccia al titolo iridato 2021Superbike | Round Aragon: inizia caccia al titolo iridato 2021

Dopo 126 giorni di attesa, interrotti solo dalle sessioni di test, è arrivato finalmente il momento per il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike 2021 di accendere nuovamente i motori per il primo appuntamento della stagione in programma in Spagna al MotorLand Aragon. Per la prima volta dal 2004, il Campionato partirà in Europa e vedrà al via tante novità in termini di piloti e moto sullo schieramento di partenza.

Stando alle premesse, questa potrebbe essere una delle stagioni più imprevedibili di sempre e il sei volte campione del mondo Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) potrebbe dover affrontare la sua sfida più difficile.
Jonathan Rea vanta un eccezionale record al MotorLand Aragon: dal 2015, anno in cui ha iniziato a correre con Kawasaki, non ha mai mancato l’appuntamento con il podio, arrivando a quota 17 in totale.
Il Campione in carica va anche a caccia della vittoria numero 100 nel WorldSBK: sarebbe il primo pilota nella storia di un Campionato del Mondo di velocità a riuscirci in una sola categoria.

Il suo compagno di squadra Alex Lowes, nonostante un infortunio in questa prestagione, vuole fare molti passi avanti in questo anno dopo un 2020 non esaltante.
I piloti Kawasaki possono contare sulla nuova Kawasaki ZX-10RR che presenta una carena nuova e un motore più potente.

Tra gli avversari del team Campione del Mondo vedremo sicuramente Ducati con il vicecampione del mondo 2020 Scott Redding (Aruba.it Racing – Ducati) e Michael Ruben Rinaldi.
L’anno scorso al MotorLand per la Ducati è stato un weekend esaltante con Redding che ha portato a casa due gare, mentre Rinaldi ha conquistato la sua prima vittoria e altri due podi.
Per la Casa di Borgo Panigale Aragon è sempre stata una pista molto favorevole tanto che detiene il maggior numero di vittorie sulla pista spagnola.

Attenzione anche a Yamaha che nel 2020 Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK) ha chiuso la stagione al quarto posto in classifica con tre vittorie.
Toprak però lo scorso anno ha fatto fatica ad Aragon: su sei gare solo una volta è arrivato tra i primi cinque.
Con la stella turca quest’anno ci sarà un nuovo pilota: Andrea Locatelli, autentico dominatore nel World Supersport con ben 12 gare, di cui quattro ad Aragon, nel 2020.
Yamaha presenta una carena anteriore modificata e un motore evoluto oltre a delle nuove pinze freno anteriore Brembo.

Alvaro Bautista (Team HRC) e il compagno di squadra Leon Haslam restano con Honda, che vedrà anche l’ex stella del WorldSBK Leon Camier come nuovo team manager, dopo il ritiro dalle competizioni avvenuto in seguito a un infortunio riportato nel 2020.
L’altro grande cambiamento riguarda i passi avanti fatti a livello tecnologico da parte della moto che presenta un motore aggiornato, un nuovo sistema di scarico e una nuova sella, senza dimenticare un forcellone che è stato provato nel corso dei test.
Gli ingegneri HRC in Giappone hanno dedicato molto tempo per rendere la Fireblade CBR1000RR-R SP una presenza costante nelle posizioni di testa.

L’ultima delle cinque Case è BMW che nel 2021 lancerà la sfida con la nuovissima M 1000 RR, la prima Superbike di derivazione dalla serie M.
Tom Sykes (BMW Motorrad WorldSBK Team) si appresta a vivere la sua terza stagione con il costruttore tedesco, annata che inizierà proprio ad Aragon dove nel 2019 ha conquistato la sua prima fila con BMW e dove detiene il maggior numero di pole position.
Al suo fianco quest’anno ci sarà Michael van der Mark che sta ancora, comprensibilmente, familiarizzando con la nuova moto che presenta alette, un nuovo motore e tanti altri passi avanti. L’olandese spera di iniziare con il piede giusto la stagione 2021.

Passiamo ora ai Team Indipendenti: l’indiscutibile re di Aragon è Chaz Davies (Team GoEleven) che inizia sulla pista dove ha trionfato sette volte e ottenuto otto podi, l’esperienza con il suo nuovo team.
Altro possibile outsider è Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Junior Team) che nell’ultimo Round del 2020 ha conquistato due podi e ora per questa stagione può contare sulla specifica 2021 e sui tanti test svolti in questo prestagione al MotorLand.
Altri tre nomi noti nei team Indipendenti 2021 sono quelli di Eugene Laverty (RC Squadra Corse), all’esordio con il nuovo team, Leandro Mercado(MIE Racing Honda Team), con l’argentino pronto per una nuova sfida e Christophe Ponsson (Alstare Yamaha), portacolori dello storico team Alstare al rientro nel WorldSBK.
In questo 2021 nei team Indipendenti ci sarà spazio per tanti rookie, a iniziare da Jonas Folger (Bonovo MGM Racing) e dall’ex campione del mondo classe Moto2™ Tito Rabat (Barni Racing Team).
Vedremo in azione anche l’iridato 2017 WorldSSP Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing), Kohta Nozane (GRT Yamaha WorldSBK Team), Isaac Viñales (ORELAC Racing VerdNatura) e nel TPR Team Pedercini Racing Loris Cresson e Samuele Cavalieri, per finire con il più giovane pilota sullo schieramento Axel Bassani (Motocorsa Racing).

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati