Superbike, Pirelli Aragon Round: weekend impegnativo per Red Bull Honda

La stagione di Nicky Hayden e Stefan Bradl riparte dall'Europa

Superbike, Pirelli Aragon Round: weekend impegnativo per Red Bull HondaSuperbike, Pirelli Aragon Round: weekend impegnativo per Red Bull Honda

Il Red Bull Honda World Superbike Team tornerà in pista questo fine settimana per il terzo appuntamento del campionato, al Motorland di Aragon, con l’obiettivo di continuare lo sviluppo della nuova Honda CRB1000RR Fireblade SP2 e migliorare le posizioni in top 10 ottenute in Thailandia.

Nicky Hayden sa che il Pirelli Aragon Round li metterà davanti ad una grande sfida tecnica, con le brusche frenate necessarie a domare il tracciato, ma spera di poter fare alcuni passi avanti con la moto.
Dopo un fine settimana di gare difficili sul circuito spagnolo la scorsa stagione – con una top 6 e un ritiro – Hayden spiega in vista del week end: “Siamo di nuovo in Europa e Aragon è una grande pista: contiene un mix di tutto, ma probabilmente la sfida più tecnica è rappresentata dall’ingresso di alcune curve cieche e soprattutto dal “cavatappi”, per cui è cruciale frenare a destra. Per il resto direi che è un circuito dove l’usura dei pneumatici è un po’ più critica rispetto ad altre piste, e ovviamentenon è stato il miglior inizio di stagione per noi;la moto è arrivata direttamente ad Aragon dalla Tailandia, quindi la squadra non ha avuto una reale possibilità di lavorare durante la pausa. Non ci aspettiamo un week end facile, ma faremo del nostro meglio per sfruttare i punti di forza della moto e lavorare sodo, cercando di migliorare le nostre prestazioni dei primi due round”.

Il suo compagno di squadra, Stefan Bradl, ha davanti a sé un importante week end, dato che il MotorLand Aragon è uno dei suoi circuiti preferiti, in cui sente di avere un buon ritmo e spera di poter fare bene in sella alla sua nuova moto.

“Il round ad Aragon è molto importante per me, perché è il primo evento europeo della stagione e non vedo l’ora di correre su una pista che mi piace molto” – ha spiegato Stefan Bradl – “Penso che possiamo migliorare i risultati dei primi due round, perché questo è un tracciato che si adatta meglio al pacchetto che abbiamo al momento. Spero davvero che possiamo fare un passo in avanti e avvicinarci alla parte anteriore del gruppo, per poter lottare per buoni risultati. Il test del lunedi rende questo evento ancora più importante per noi, per poter continuare a muoverci nella giusta direzione in vista della metà della stagione”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati