Superbike Misano: La parola ai protagonisti delle prove libere

Hayden, Reiterberger e Sykes fanno un bilaqncio delle prove in vista del proseguo del fine settimana

Superbike Misano: La parola ai protagonisti delle prove libereSuperbike Misano: La parola ai protagonisti delle prove libere

Superbike, Pirelli Riviera di Rimini Round. Sono state due sessioni di libere molto interessanti quelle che si sono svolte oggi al Misano World Circuit Marco Simoncelli per l’ottavo appuntamento del mondiale delle derivate di serie.
In attesa che la Tissot-Superpole di domani, e soprattutto Gara 1, emettano i verdetti definitivi, Nicky Hayden si gode il miglior crono assoluto davanti a un sorprendente Markus Reiterberger e a Tom Sykes.

Nicky Hayden ha sfruttato oggi non solo la sua grande esperienza della pista, che ha imparato a conoscere in tanti anni di militanza in MotoGP, ma anche il prezioso test svolto a inizio giugno proprio qui con il team Honda WorldSbk, che lo ha aiutato a trovare subito il ritmo giusto: ottimo quindi il passo dell’americano, soprattutto nell’ultimo settore.

Sorprendente, come si diceva, il secondo tempo di Markus Reiterberger che, dopo un paio di uscite in campionato non proprio soddisfacenti, ha dimostrato oggi di avere un grande feeling con questa pista e punta sicuramente a ottenere un bel risultato questo fine settimana, dopo essere entrato per la prima volta in stagione nella top 3 dei tempi del venerdì.

Molto amato da pubblico di casa, Tom Sykes si presenta domani in SP2 con il terzo crono assoluto, ottenuto al termine di una seconda sessione di libere in cui in realtà ha letteralmente dominato per larghi tratti, per cui è molto fiducioso per domani.
In conferenza stampa Tom ha confessato di essere molto soddisfatto della performance di oggi soprattutto perché la Kawasaki, a differenza di molti team rivali come Ducati, Honda e Yamaha, non ha scelto di testare a Misano ma a Jerez de la Frontera, per cui ha dovuto raccogliere i dati nella prima sessione di libere, per trovare il giusto set up per una pista molto veloce e impegnativa come questa.
Una curiosità: Sykes è stato autore di una piccola scivolata nel corso della prima sessione di libere, senza conseguenza per pilota e moto, esattamente come a Donington: vedremo se vorrà dire qualcosa.

Di seguito le battute che i piloti hanno scambiato al termine della seconda sessione di libere:

“Sono molto contento di aver siglato il miglior tempo oggi” – ha commentato Nicky Hayden – ” abbiamo fatto un test su questa pista qualche settimana fa ed è stato utile arrivare qui già con dei dati su cui impostare il lavoro di oggi. Sono felice di correre a Misano, è una pista che mi piace molto e ho molti amici qui. Spero di continuare così e di ottenere dei buoni risultati domani e domenica”.

“E’ incredibile l’atmosfera qui a Misano, la pista mi piace molto e mi sono divertito oggi” – ha detto Markus Reiterberger -“Abbiamo avuto una giornata molto buona oggi e dobbiamo guardare a domani perché possiamo migliorare ancora molto e ottenere un bel risultato questo fine settimana”.

“Si è vero, ho fatto una piccola scivolata questa mattina esattamente come a Donington” – ha commentato Tom Sykes – “Non dico che voglio continuare così ma non ci sono state conseguenze, il feeling era già molto buono nei primi giri, quindi non mi sono preoccupato. Misano è una pista fantastica e c’è sempre una grande atmosfera, è sempre bello correre qui. Sono molto felice del fatto che siamo molto veloci: abbiamo testato a Jerez quindi dovevamo lavorare sul passo gara qui. Abbiamo fatto qualche modifica per le FP2 e ora abbiamo molti dati qui e sappiamo qual è la giusta direzione per domani. Penso sia stato un venerdì abbastanza positivo: ora dobbiamo concentrarci molto per domani e per le gare. E’ una pista molto veloce e molto impegnativa ma sono contento del mio passo, sono molto tranquillo e fiducioso, penso che domani potremmo fare un altro passo in avanti”.

Rivedremo i piloti domani mattina, a partire dalle 8:45, con la terza sessione di libere, a precedere la Tissot-Superpole e soprattutto Gara 1.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati