Superbike Donington: Hayden e Van der Mark commentano Gara 2

I due piloti Honda non sono soddisfatti dei risultati ottenuti in gara

Superbike Donington: Hayden e Van der Mark commentano Gara 2Superbike Donington: Hayden e Van der Mark commentano Gara 2

Superbike, Acerbis UK Round. E’ stato un fine settimana più complicato del previsto per il team Honda, che dopo la bella vittoria colta a Sepang con Nicky Hayden, coglie sempre con l’americano un solo piazzamento nella top five.

Michael Van Der Mark era in cerca di riscatto dopo le opache prestazione di Imola e Malesia, ma non è riuscito ad andare oltre l’ottavo posto, in entrambe le gare, complici anche delle qualifiche abbastanza deludenti in cui si è fermato alle SP1, partendo dalla 12esima casella.

In Gara 2 i piloti Honda hanno avuto un ritmo completamente diverso: molto buono quello di Hayden nella prima metà della corsa, salvo poi cedere per problemi di grip, mentre Van Der Mark ha lottato con Joshua Brookes e Cameron Beaubier per buona parte di gara per l’ottava posizione, salvo poi avere sul finale un passo non lontano da quello dei primi.
Purtroppo tutto il terreno perso all’inizio non gli ha concesso di raggiungere Giugliano e provare a prendersi la settima posizione.

“Ovviamente non posso essere felice per la sesta posizione, ma non ho scuse, il team ha fatto un grande lavoro con la moto e la gomma dura all’anteriore mi ha dato più stabilità in frenata nella curve in discesa” – ha spiegato Nicky Hayden – “In gara ho fatto il giro più veloce, considerando anche la qualifica. Il mio passo era molto più veloce del sabato, ma semplicemente non ero abbastanza veloce, soprattutto dopo la metà della gara quando ho avuto un piccolo problema tecnico. Facevo fatica anche un po’ nei cambi di direzione, soprattutto quando la moto si sollevava e ho avuto un paio di momenti difficili alla Esses. Peccato, perché per un po’ ho pensato di poter raggiungere Chaz Davies e lottare per il podio”.

“È stata un’altra gara difficile per me, simile a quella di ieri” – ha dichiarato Michael Van De Mark – “Sono riuscito a recuperare un paio di posizioni in partenza e poi sono rimasto bloccate nella lotta per l’ottava posizione con Josh Brookes e Cameron Beaubier. Sono riuscito a passarli e a restare davanti, ma non è stato semplice. La nostra posizione di partenza in griglia sicuramente non ha aiutato, ma non avrei avuto il passo per lottare per la top 5. C’è ancora molto lavoro da fare e inizieremo a farlo a Misano. Spero che il test della prossima settimana ci possa aiutare a trovare la soluzione ai nostri problemi che abbiamo avuto ultimamente”.

I due pilota Honda saranno ora impegnati in una giornata di test domani, mercoledì 1° giugno, in vista del Pirelli Riviera di Rimini Round, in programma al Misano World Circuit Marco Simoncelli, dal 17 al 19 giugno.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati