Superbike Donington, Gara 1: Tom Sykes fa sette

L'inglese si impone su Giugliano e Rea. Davies cade due volte

Superbike Donington, Gara 1: Tom Sykes fa setteSuperbike Donington, Gara 1: Tom Sykes fa sette

Superbike, Acerbis UK Round, Gara 1. Tom Sykes ha trionfato sulla pista di Donington Park, in Gara1, conquistando la settima vittoria consecutiva sul suo tracciato di casa, il che significa record assoluto su questa pista
In seconda posizione troviamo ancora un ottimo Davide Giugliano, davanti al campione in carica Jonathan Rea che conclude il podio e salva una corsa complicata da problemi al cambio.

Chaz Davies purtroppo è stato vittima di ben due cadute che lo hanno messo fuori causa e non gli consentono ancora una volta di ridurre il distacco da Rea in classifica.
Un vero peccato per lui considerando che era stata autore di un’ottima partenza e che la davanti gli errori non sono mancati, a partire da Tom Sykes, retrocesso quarto per un’imperfezione nelle prime fasi gara, e Jonathan Rea che per un errore alla curva 12 è rientrato in pista con cinque secondi di svantaggio dal leader.

Davies ha perso una prima volta l’anteriore riuscendo però a tornare in pista e dare vita ad una bella rimonta: un’altra caduta lo ha messo definitivamente fuori dai giochi quando era riuscito a rientrare nella top ten.

Davanti Tom Sykes riesce a raggiungere Davide Giugliano che nulla ha potuto contro lo strapotere dell’inglese, davvero in ottima forma oggi, e ha dovuto cedergli il passo.
Sykes ha tagliato il traguardo con 2,8 secondi di vantaggio sull’italiano, conquistando la settima vittoria di fila sul tracciato di Derbyshire, mentre il compagno di team Rea è giunto terzo.

Lorenzo Savadori, dopo un’incredibile partenza dalla prima fila con la sua Aprilia, ha mantenuto la quarta posizione fino a quando un errore negli ultimi giri lo ha costretto a cedere il passo a Camier, che eguaglia così il suo miglior risultato stagionale, il quarto posto di Imola, e Nicky Hayden, per la sesta posizione finale.

Settimo Jordi Torres che è riuscito ad avere la meglio su Michael van der Mark, nono Karel Abraham, che ha portato nella top ten la BMW del Team Milwaukee davanti al pilota Pedercini Anthony West, che ha ottenuto la decima posizione nonostante il contatto avuto con Alex De Angelis, quando il pilota di San Marino ha tentato un sorpasso all’interno.
L’unico pilota Yamaha Cameron Beaubier, dopo aver svolto una grande qualifica, è purtroppo caduto e spera di poter recuperare nella seconda manche.

Prossimo appuntamento domani, domenica 28 maggio, alle 16:00 con la partenza di Gara 2.

Di seguito l’ordine di arrivo di Gara 1:

1. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 23 laps
2. Davide Giugliano ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R +2.869s
3. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R +9.808s
4. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR +13.747s
5. Nicky Hayden USA Honda Racing CBR1000RR +14.007s
6. Lorenzo Savadori ITA IodaRacing Aprilia RSV4 +14.640s
7. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR +16.337s
8. Michael van der Mark NED Honda Racing CBR1000RR +16.535s
9. Karel Abraham CZE Milwaukee BMW S1000RR +36.874s
10. Anthony West FRA Pedercini Kawasaki ZX-10R +39.074s
11. Markus Reiterberger GER Althea BMW S1000RR +41.144s
12. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R +41.275s
13. Roman Ramos ESP GO Eleven Kawasaki ZX-10R +48.094s
14. Josh Brookes AUS Milwaukee BMW S1000RR +50.125s
15. Dominic Schmitter SUI Grillini Kawasaki ZX-10R +78.008s

16. Pawel Szkopek POL Team Toth Yamaha R1 +89.605s
17. Saeed al Sulaiti QAT Pedercini Kawasaki ZX-10R +1 lap
18. Imre Toth HUN Team Toth Yamaha R1 +2 laps

Did not finish

Luca Scassa ITA VFT Ducati 1199R 18 laps completed
Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R 16 laps completed
Alex de Angelis RSM IodaRacing Aprilia RSV4 15 laps competed
Matthieu Lussiana FRA Team ASPI BMW S1000RR 12 laps completed
Cameron Beaubier USA PATA Crescent Yamaha R1 0 laps completed

Ruled out by injury

Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1
Sherdian Morais RSA Grillini Kawasaki ZX-10R

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati