SBK – Il podio di Monza rimane a Sykes

Rigettato l'appello di Aprilia

SBK – Il podio di Monza rimane a SykesSBK – Il podio di Monza rimane a Sykes

Si è conclusa con un nulla di fatto la vicenda ultimo giro della gara di Monza rimasta fino a questo punto senza un risultato definitivo.

Il casus belli era stata la staccata tirata da Sykes alla Roggia che l’aveva portato a finire lungo e di conseguenza a tagliare la chicane e a rientrare davanti a Guintoli, togliendo così al francese la terza posizione.

Questa la decisione finale della commissione giudicante:

A seguito della decisione presa dai commissari FIM in Gara 2 del round del Mondiale SBK, tenutosi a Monza il 12 maggio di cancellare la sanzione di retrocessione imposta dalla direzione gara al pilota Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), l’Aprilia Racing Team e il pilota Sylvain Guintoli hanno fatto appello alla Corte Internazionale Disciplinare (CDI) della FIM.

A seguito di un’udienza tenutasi nel quartier generale della FIM a Mies (Svizzera) il 16 luglio 2013 in cui sono state ascoltate le parti, la CDI, nella persona del giudice unico Jan Stovicek (Repubblica Ceca) ha rigettato l’appello alla Corte Internazionale Disciplinare di Sylvain Guintoli e di Aprilia Racing Team contro la decisione dei commissari FIM presa il 12 maggio 2013. La CDI ha notato che non c’è stata violazione dei regolamenti FIM della SBK da parte del pilota Tom Sykes quando è uscito di pista in ingresso alla variante “della Roggia”, poiché ha usato l’itinerario indicato ed è rientrato in pista dove previsto. La CDI ha stabilito che i risultati di Gara 2 della SBK nel round di Monza (12 maggio 2013), sono definitivamente così confermati in riferimento al Campionato Mondiale FIM SBK piloti e costruttori:

Tom Sykes si è classificato 3°

Sylvain Guintoli si è classificato 4°

Le motivazioni complete della decisione  sono state notificate alle parti e saranno pubblicate sul sito della FIM a tempo debito (www.fim-live.com).

 

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati