SBK | Gp Misano Gara 1: Razgatlioglu domina

Sul podio Bulega e Bautista

SBK | Gp Misano Gara 1: Razgatlioglu dominaSBK | Gp Misano Gara 1: Razgatlioglu domina

SBK Gp Misano Gara 1 – Toprak Razgatlioglu ha conquistato Gara 1 del Gran Premio dell’Emilia Romagna a Misano.

Il pilota della BMW dopo aver conquistato la pole si è aggiudicato anche Gara 1 con un ampio vantaggio sulla coppia Ducati Nicolò Bulega e Alvaro Bautista.

Chiude ai piedi del podio Andrea Locatelli che precede Alex Lowes e Remy Gardner. Settimo posto, e primo pilota del team Independent, Andrea Iannone che precede Michael van der Mark e Danilo Petrucci, al rientro dall’infortunio. Iker Lecuona completa la top ten.

Fuori dai 10 Axel Bassani che chiude in 11esima posizione. Michele Pirro, wild card per Ducati chiude 13esimo davanti a Michael Rinaldi.

Cadute per Rea e Sam Lowes

Gara 1 è terminata anzitempo per Jonathan Rea (Pata Prometeon Yamaha) e Sam Lowes (ELF Marc VDS Racing Team). Rea, protagonista di una spettacolare caduta nel corso delle prime fasi, è stato portato al centro medico e le sue condizioni saranno rivalutate domattina prima del Warm Up. Lowes è scivolato nelle fasi finali.

Vittoria molto importante per Razgatlioglu che riporta BMW al comando del Campionato dopo 12 anni. Il pilota turco ha 142 punti contro i 139 di Bautista, i 129 di Bulega e i 104 di Alex Lowes. Andrea Locatelli e Andrea Iannone occupano la quinta e sesta posizione con 77 e 73 punti.

Top six Race 1 Misano

1. Toprak Razgatlioglu (ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team)

2. Nicolo Bulega (Aruba.it Racing – Ducati) +1.782s

3. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +3.176s

4. Andrea Locatelli (Pata Prometeon Yamaha) +10.337s

5. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +11.671s

6. Remy Gardner (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) +14.822s

3.7/5 - (3 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati