MotoGP | Miller: “Ho una grande opportunità, pronto ad ogni sacrificio”

L'australiano ha aggiunto: "Il merito del successo Ducati va anche a chi ha guidato prima la moto"

MotoGP | Miller: “Ho una grande opportunità, pronto ad ogni sacrificio”MotoGP | Miller: “Ho una grande opportunità, pronto ad ogni sacrificio”

Jack Miller ha concesso un’intervista per il sito ufficiale MotoGP, nella quale ha parlato di vari argomenti: dai sacrifici per continuare ad inseguire il suo sogno, alla lotta per il campionato che quest’anno lo vede tra i protagonisti. “Jackass” sa di avere tra le mani una grande occasione e non vuole assolutamente farsela scappare.

Dichiarazioni Jack Miller su sacrifici

“Quest’anno ho una grande opportunità, queste cose non arrivano sempre nella tua carriera quindi voglio sacrificare tutto per cercare di conquistare quello che è il mio ultimo obiettivo. Anche per la pausa estiva, mia sorella si sposa e vorrei tanto tornare a casa per esserci ma dovrei fare due settimane di quarantena nell’altra parte del mondo nel mezzo della stagione. Se lotti per il campionato non penso che sia la decisione più saggia da prendere e questo è un altro sacrificio perché sono concentrato solo sul mio obiettivo, “all in”, lo voglio così tanto”.

Dichiarazioni Jack Miller su maturità e crescita personale

“Ogni anno sento di diventare più forte sia come pilota che come persona, prima non avevo molta pressione addosso ma poi inizi a sentire le persone che ti dicono che puoi lottare per il titolo che puoi fare questo o quello e inizi a metterti pressione addosso. Alla fine però devi mettercela tutta ed essere felice di questo. Ora cerco solo di concentrarmi su me stesso e su quello che riesco a fare sulla moto, questa è una delle cose che mi ha colpito dopo Portimao. Non sono qui per far piacere a qualcuno, sono qui perché amo guidare le moto e l’unica persona che devo rendere felice quando faccio il mio lavoro, sono io. E’ un gioco egoista, devo concentrarmi su me stesso e non farmi distrarre da altre cose. Questa è la chiave che ho imparato per questa stagione. Alla fine sai di aver fatto tutto quello che potevi ed è quello che sto cercando di fare”.

Dichiarazioni Jack Miller su progressi Ducati

“Abbiamo il pacchetto più forte, la GP21, la competizione è molto serrata ed è bello per il campionato, per il team. Vorrei imparare di più, specialmente da Pecco (Bagnaia, ndr) per come affronta le curve veloci, è molto preciso e permette alla moto di girare. Io non sono molto bravo, lui è di un altro livello. Ma alla fine tutti abbiamo i nostri punti di forza, come anche Johann (Zarco, ndr) e questo dimostra quanto è forte il nostro pacchetto. Tre piloti completamente diversi, senza dimenticare i rookie, siamo tutti in grado di guidare la moto, nel nostro modo ma veloci. Questo è un credito agli ingegneri Ducati Corse, a Gigi (Dall’Igna, ndr), a tutti quelli che stanno lavorando non solo da quest’anno ma da tempo, con Michele (Pirro, ndr) che fa il test rider e che ha fatto un lavoro incredibile l’anno scorso. Il successo che abbiamo oggi è un credito a lui e a tutti i piloti che hanno guidato la moto come Andrea (Dovizioso, ndr). Non penso che saremmo in questa posizione senza di loro”.

Dichiarazioni Jack Miller su obiettivo per il 2021

“Il mio unico obiettivo è di essere costante in ogni weekend con ogni condizione ed essere in grado di adattarmi ad ogni situazione ed essere più maturo e capire che se posso lottare devo farlo, se non posso non devo mollare e finire decimo devi fare il meglio che puoi e affrontare i problemi. E’ questa la chiave”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati