MotoGP | Iron-Rabat: Cammina 24 ore dopo l’intervento

Il pilota spagnolo in un incidente nel corso delle FP4 si era fratturato: tibia, perone e femore della gamba destra

MotoGP | Iron-Rabat: Cammina 24 ore dopo l’interventoMotoGP | Iron-Rabat: Cammina 24 ore dopo l’intervento

MotoGP Tito Rabat – Sabato il terribile incidente, il volo verso l’ospedale di Coventry con una diagnosi da far accapponare la pelle: frattura di tibia, perone e femore, un intervento chirurgico d’urgenza e una prognosi che lo metteva fuori gioco per tanto tempo, ma Tito Rabat è stato più forte dell’infortunio e appena 24 ore dopo, ovvero mentre si decideva se disputare o meno il Gran Premio di Silverstone, lo spagnolo muoveva i suoi ‘primi’ passi’.

L’incidente di Tito Rabat

Tracciato di Silverstone, ultimi minuti di FP4, un violento nubifragio, anche grazie ad un drenaggio della pista ridicolo, allaga curva 7. I piloti arrivano ad oltre 200 km/h a quella staccata, ma una pozzanghera, diventata lago, si trasforma in una trappola. Chiunque passa di lì, pur attaccandosi disperatamente ai freni, finisce inesorabilmente nella ghiaia. In quei momenti di panico e paura, Tito Rabat scivola, senza conseguenze, ma alle sue spalle arriva Franco Morbidelli, che come gli altri che poco prima lo avevano preceduto, cade, e la sua moto colpisce il pilota spagnolo. Un volo tremendo, poi le grida che fanno intuire che la cosa è grave. La bandiera rossa viene esposta, la sessione finisce lì, ma il pilota del team Reale Avintia rimane nella ghiaia circondato dai soccorritori che per farlo calmare lo sedano e lo trasportano prima al centro medico, poi con l’elicottero presso l’ospedale universitario di Coventry. Lì viene sottoposto ad un intervento d’urgenza, che fortunatamente riesce senza complicazioni. Adesso però arriverà la parte più difficile, la riabilitazione. La stagione è forse compromessa ma con una forza che ha dell’incredibile, Sky Sport mostra le immagini di Rabat in piedi. Giovedì lo spagnolo verrà trasferito a Barcellona dove inizierà la riabilitazione.

Gli auguri dei colleghi

Subito dopo l’incidente i canali social dei colleghi vengono inondati da messaggi di auguri e di incoraggiamento. Adesso non rimane che aspettare, sperando di rivederlo presto in sella alla sua moto.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati