MotoGP | Gp Stati Uniti Qualifiche: Marc Marquez penalizzato di tre posizioni

Il campione in carica partirà accanto a Valentino Rossi

MotoGP | Gp Stati Uniti Qualifiche: Marc Marquez penalizzato di tre posizioniMotoGP | Gp Stati Uniti Qualifiche: Marc Marquez penalizzato di tre posizioni

MotoGP Gp Stati Uniti Honda Repsol Qualifiche – Marc Marquez è stato penalizzato di tre posizioni in griglia ad Austin, teatro del Gran Premio delle Americhe, terza gara della MotoGP 2018.

Il pilota della Honda, che aveva conquistato l’ennesima pole position in terra americana, durante le qualifiche aveva ostacolato il connazionale della Yamaha Maverick Vinales, che lo aveva mandato senza mezzi termini a quel paese.

Marquez partirà quindi in seconda fila, proprio accanto a Valentino Rossi, con cui dal Gran Premio d’Argentina sono scintille, confermate anche nella Safety Commission di ieri.

La nuova prima fila sarà formata quindi da Maverick Vinales, Andrea Iannone e Johann Zarco. La pole rimarrà comunque nelle statistiche, la penalità non toglie infatti quanto conquistato in pista.

Penalità anche per la KTM di Pol Espargarò, che ha rallentato nelle qualifiche Thomas Luthi. Anche il #44 scalerà di tre posizioni.

Ecco il Tweet ufficiale che conferma la penalità

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

5 commenti
  • 88DAC97 ha detto:

    Per me è ingiusto… sarà capitata altre 1000 volte la stessa cosa… non ricordo penalizzazioni del genere

    1. nandop6 ha detto:

      Vero che sarà capitato altre 1000 volte ma a tirare troppo la corda…….

  • V.D.S ha detto:

    Stanno trasformando anche il mototmondiale,in una farsa stile F1,falsata da penalità a volte ridicole.
    Hanno decretato che ci vule una linea più severa per i comportamenti in pista,i due episodi in questioni sono una buffonata ma poco importa,sono curioso di vedere il metro con cui questa regola verrà applicata.

  • marquinho ha detto:

    Siamo passati da un’esagerazione all’altra. Spero che le nuove misure valgano per tutti

  • V.D.S ha detto:

    Stessa situazione che lo scorso anno si creò tra Rossi,che era nel giro di rientro,e lo stesso Vinales che non la prese affatto bene.
    Vero che il metro di giudizio non era questo,che proprio Yamaha tanto ha voluto,ma sono cose sempre successe,ora vedremo quante stupide penalità simili riusciranno a affibbiare a Marquez per cercare di fermarlo in qualche maniera.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati