MotoGP | Gp Misano 2: Licenziato il meccanico Avintia che aveva falsificato il tampone Covid-19

"Questi comportamenti danneggiano non solo l'immagine della squadra, ma anche il resto del paddock" ha comunicato il team

MotoGP | Gp Misano 2: Licenziato il meccanico Avintia che aveva falsificato il tampone Covid-19MotoGP | Gp Misano 2: Licenziato il meccanico Avintia che aveva falsificato il tampone Covid-19

MotoGP Gp Misano 2 – Alla vigilia del Gran Premio dell’Emilia Romagna, sedicesima tappa del Motomondiale 2021, un meccanico del team Avintia ha cercato di superare i serrati controlli di IRTA esibendo un tampone svolto in passato a cui aveva modificato la data.

L’addetto ai lavori ha presentato il test negativo, svolto in passato al laboratorio Quirón di Barcellona, e poi modificato. Nel corso dei controlli devono essere mostrati i tamponi risalenti a non più di 72 ore prima. Una volta scoperto è stato inizialmente deciso di sospenderlo fino a fine stagione, ma con una nota, il team Avintia ha rincarato la dose licenziando immediatamente il meccanico. Di seguito il comunicato del team:

“Da Avintia Esponsorama Racing dimostriamo la nostra totale conformità a tutte le misure prese da Dorna e Irta che, così come la nostra politica di squadra e il codice di condotta a cui aderiscono tutti i suoi membri, inclusi meccanici, tecnici, familiari, sponsor o qualsiasi altro persona vicina alla squadra, siamo obbligati a prendere provvedimenti disciplinari specifici e chiudere tutti i rapporti con il nostro membro della squadra, che ieri, grazie al grande lavoro svolto da Dorna e Irta, ha falsificato senza successo un test PCR per ottenere l’accesso al paddock del circuito di Misano per il prossimo Gran Premio.

Essendo la squadra indirettamente responsabile di assumersi tutti i costi derivati ​​dalle misure eccezionali dai protocolli COVID-19 a tutti i suoi lavoratori, questo tipo di azioni mettono a rischio il resto del persone che compongono la squadra e il campionato. Questi comportamenti danneggiano non solo l’immagine della squadra, ma anche il resto del paddock e il campionato nel suo complesso.

Si precisa che è responsabilità di ciascun membro del team inserire il proprio test di accesso e PCR per l’organizzazione, su una piattaforma online per ogni circuito secondo le linee guida che, per motivi COVID-19, sono attualmente in vigore per l’accesso al paddock.

Avintia Esponsorama Racing si scusa e ringrazia DORNA e IRTA per tutti gli sforzi fatti per mantenere tutti al sicuro nel paddock della MotoGP, permettendo al campionato di funzionare correttamente.”

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Moto3

Moto3 | Avintia annuncia Niccolò Antonelli per il 2021

Parte la collaborazione con la struttura di Valentino Rossi che dovrebbe portare Luca Marini in classe regina
Condividi su WhatsAppMoto3 GP Valencia – Come ormai si vociferava da tempo, il team Moto3 Esponsorama Avintia ha ingaggiato Niccolò