MotoGP | GP Germania Gara: Marc Marquez, “Ho guidato senza pensare a cosa stessi facendo”

"Parlare con Doohan mi ha aiutato" ha aggiunto il pilota spagnolo

MotoGP | GP Germania Gara: Marc Marquez, “Ho guidato senza pensare a cosa stessi facendo”MotoGP | GP Germania Gara: Marc Marquez, “Ho guidato senza pensare a cosa stessi facendo”

MotoGP GP Germania Sachsenring Honda Respol 2021 – Marc Marquez ha vinto il Gran Premio di Germania, ottava tappa del Motomondiale 2021.

Lo spagnolo dopo quasi un anno dal terribile incedente di Jerez, che lo ha tenuto lontano per tutta la stagione 2020, è tornato nuovamente sul gradino più alto del podio, sul circuito dove non ha mai perso in carriera.

Dichiarazioni Marc Marquez GP Germania Sachsenring Gara

“Ancora non ho realizzato. E’ stato un momento duro, sono stato sostenuto d tante persone: dottori, il team, la famiglia. Da solo non ce l’avrei fatta, mi hanno aiutato tanto. Oggi guidare era difficile, sul questo tracciato vado bene, ma arrivo da tere cadute. Ho guidato senza pensare a cosa stessi facendo e cosa avessi fatto. Ho preso qualche rischio quando è iniziato a piovere un po’, e ho pensato fosse il mio giorno. Quando hai accanto persone che sentono come sento io aiuta. Se la situazione non va bene cerchi qualcosa che e una delle cose che mi ha aiutato è stato parlare con Michael Doohan al Mugello. Gli ho detto che lo avrei chiamato per sapere le sue sensazioni nella stagione 92-93. Sono stato mezz’ora al telefono ad ascoltarlo con gli occhi chiusi. Sembrava che stava raccontando quello che è successo a me. Soffriva in moto, non capiva cadeva, ed è quello che mi sta succedendo. In questo weekend Puig mi ha chiamato dicendomi che dovevo vincere. Già dalle FP1 sono uscito cattivo. E’ stato il primo weekend in cui sentivo meno limitazioni fisiche. Lo sport si vive al presente, pensi a quello che hai fatto quando ti ritiri. Oggi abbiamo vinto ma in Olanda torneremo alla normalità. Qui solo in un punto soffrivo. Quando faccio il cambio destra sinistra non mi sento molto sicuro, ho la forza ma non sono sicuro della reazione. Ho pensato alle tre cadute nelle ultime gare, non ho pensato ad altro. Il braccio mi fa ancora male, non lavora bene, ma non ci penso. Questa vittoria è importante per l’uomo Marc, il pilota c’è, ma non posso ancora guidare come voglio io.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati