MotoGP | GP Mugello Gara: Bagnaia, “Ero scosso, oggi non si doveva correre”

Bagnaia ha aggiunto: "Essere caduto in gara non mi interessa"

MotoGP | GP Mugello Gara: Bagnaia, “Ero scosso, oggi non si doveva correre”MotoGP | GP Mugello Gara: Bagnaia, “Ero scosso, oggi non si doveva correre”

MotoGP GP Italia Mugello Ducati 2021 – Francesco Bagnaia non avrebbe voluto correre al Mugello una volta appreso della notizia della scomparsa di Jason Dupasquier, venuto a mancare questa mattina dopo il terribile incidente occorsogli nella qualifica della classe Moto3.

Il pilota della Ducati con i giornalisti non ha voluto assolutamente affrontare il discorso gara/tecnico (è caduto mentre era in testa,ndr), ma ha voluto parlare solo ed esclusivamente di quanto accaduto. Scendere in pista dopo aver appreso la notizia e dopo aver fatto un minuto di silenzio ha scosso “Pecco”, ecco cosa ha detto il torinese.

Dichiarazioni Francesco Bagnaia su scomparsa Jason Dupasquier GP Italia Mugello Gara

“Oggi ero scosso dopo aver appreso della notizia della scomparsa di Jason (Dupasquier, ndr) non ero sereno e concentrato, soprattutto dopo il minuto di silenzio. Ho sofferto molto e secondo me è stato irrispettoso correre. Io non avrei voluto correre, ma forse ero l’unico in griglia a volerlo. Sono un ragazzo molto sensibile, ho sentito interviste di altri piloti e secondo me si è presa la cosa con troppa leggerezza. Oggi abbiamo perso un ragazzino di 19 anni, credo che non sia stata gestita nel modo giusto la diffusione della notizia. Era già difficile accettarlo ieri, il minuto di silenzio prima della gara mi ha scosso parecchio e non ero per niente sereno e concentrato. Non mi interessa che sia caduto in gara. Se fosse successo ad un pilota della MotoGP molto probabilmente non avremmo corso. Non è stata scritta una bella pagina del nostro sport.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati