Moto3 Indianapolis, Prove Libere 2: Vazquez al Top, Antonelli è 3°, brutta caduta per Fenati

Lo spagnolo ha preceduto Quartararo e Antonelli, cinque Honda nella Top Five

Moto3 Indianapolis, Prove Libere 2: Vazquez al Top, Antonelli è 3°, brutta caduta per FenatiMoto3 Indianapolis, Prove Libere 2: Vazquez al Top, Antonelli è 3°, brutta caduta per Fenati

Moto3 2015 Red Bull Indianapolis Grand Prix FP2 – Il miglior tempo della seconda sessione di prove libere della Moto3 ad Indianapolis è andato allo spagnolo Efren Vazquez.

Il pilota della Honda ha infatti fermato il cronometro sul tempo di 1:41.266. Uno dei tre alfieri del Team Leopard ha preceduto il rookie Fabio Quartararo e il nostro Niccolò Antonelli, che nonostante due scivolate ha chiuso a soli 0.238s dalla vetta.

Il pilota del Team Ongetta Rivacold è davanti al leader del mondiale Danny Kent, che a sua volta precede Jorge Navarro, per un quintetto formato da tutti piloti Honda.

La prima KTM è infatti quella del rientrante Miguel Oliveira, sesto. Il pilota del Team Red Bull Ajo ha preceduto il team-mate Karel Hanika e il nostro Enea Bastianini, in sella alla Honda del Team Gresini.

Undicesimo tempo per il suo compagno di squadra Andrea Locatelli, mentre Francesco Bagnaia è quattordicesimo, subito davanti al rookie Lorenzo dalla Porta, che da questa gara ha preso il posto di Isaac Vinales in sella alla KTM del Team Laglisse. Vinales (che corre al posto dell’infortunata Ana Carrasco) è invece diciassettesimo.

Bruttissima caduta, fortunatamente risoltasi senza conseguenze fisiche per Romano Fenati. Il pilota del Team Sky VR46 è stato disarcionato dalla sua KTM ed è rotolato più volte sull’asfalto. Dopo qualche istante di paura, si è rialzato claudicante, ma visto il “botto” può dirsi più che fortunato.

Moto3 Prove Libere 2 10 - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


10 - Risultati Prove Libere 2

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati