Superbike | Round Argentina, Gara1: vince Bautista

Ottimo terzo posto di Bassani che segue Rea, secondo. Razgatlioglu cade e chiude 15esimo.

Superbike | Round Argentina, Gara1: vince BautistaSuperbike | Round Argentina, Gara1: vince Bautista

Gara 1 del Round Motul di Argentina valida per il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike al Circuito San Juan Villicum ha un grande peso nella lotta per il titolo: la vittoria è di Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) mentre Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) arriva 15° dopo essere caduto mentre tentava un sorpasso sullo stesso pilota spagnolo nel corso del primo giro.

Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) sfrutta il rettilineo e va al comando mentre Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) prova a rispondere ma perde l’anteriore e finisce nella ghiaia. Il turco torna in pista in ultima posizione mentre questa caduta fa perdere del tempo a Bautista che scivola in quarta posizione alle spalle di Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK), Axel Bassani (Motocorsa Racing) e Iker Lecuona (Team HRC).
Bautista passa Lecuona al quarto giro e appena due giri dopo supera anche Bassani e Rea, con il veneto in testa alla gara dal secondo giro. Bautista si regala la 13^ vittoria della stagione e il 52° podio nel WorldSBK (il 25° di questo 2022).

Dietro di lui Bassani e Rea continuano a lottare per il secondo posto. Rea all’ottavo giro si porta in seconda posizione mentre Bassani replica il giro dopo sul dritto. All’11° giro i due si trovano gomito a gomito nell’ultimo settore e all’inizio del 12° giro; il nordirlandese compie un sorpasso al 18° giro in curva 15, con Bassani che risponde alla curva successiva. In curva 1 Rea stacca forte e si mette dietro Bassani. Questo per il sei volte campione del mondo è il 237° podio mentre per Bassani è il quarto. Al momento l’Italia vanta 399 podi.

Lecuona porta a casa un ottimo quarto posto davanti a Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati): nelle prime cinque posizioni dunque ci sono tre Ducati. Sesta piazza per Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK).

Lotta a tre per la settima posizione che vede protagonisti Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team), Xavi Vierge (Team HRC) e Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK). Alla bandiera a scacchi il settimo posto è di Redding che si mette alle spalle Locatelli e Vierge. Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team) completa la top ten.

11° posto per Lucas Mahias (Kawasaki Puccetti Racing) che si mette dietro Xavi Fores (BARNI Spark Racing Team), Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team), Eugene Laverty (Bonovo Action BMW) e Razgatlioglu che nelle fasi finali supera Loris Baz (Bonovo Action BMW).

Di primi dieci alla fine di Gara 1:

1. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati)
2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +5.141
3. Axel Bassani (Motocorsa Racing) +6.689
4. Iker Lecuona (Team HRC) +11.917
5. Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati) +13.882
6. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +14.507
7. Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team), 8. Xavi Vierge (Team HRC)
9. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK)
10. Michael van der Mark (BMW Motorrad WorldSBK Team)
Giro veloce: Alvaro Bautista (Ducati) – 1’37.389

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati