Superbike: Anche Aprilia si prepara al round di casa

Il Team è determinato a riprendersi la vetta della classifica costruttori: per Melandri è l'occasione di dimostrare che il podio di Assen non è stato un caso.

Superbike: Anche Aprilia si prepara al round di casaSuperbike: Anche Aprilia si prepara al round di casa

Arriva la prima gara italiana della stagione 2014 per il Mondiale Superbike, di conseguenza anche per il Team Aprilia Racing arriva il primo round di casa.

Teatro della sfida di questo weekend sarà lo storico Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, pista da sempre molto impegnativa per mezzi e piloti e, di conseguenza, appassionante per gli amanti dei motori.

Protagonista in Olanda, dove ha colto una vittoria e sfiorato la doppietta, Sylvain Guintoli affronta la gara italiana per confermare i suoi progressi: la classifica piloti lo vede ora al secondo posto, a soli 12 punti dal leader Sykes.
Il podio del 2013, al debutto sulla Aprilia RSV4, è un buon biglietto da visita per il pilota francese, che ha recuperato dalla botta rimediata in Gara2 ad Assen.

Marco Melandri dopo l’impegnativo weekend di Assen, vuole continuare a migliorare il suo affiatamento con la RSV4, per trovare la costanza e la velocità necessarie per puntare al titolo.

“Ad Assen abbiamo fatto grandi progressi con la RSV4 e abbiamo mostrato il nostro spirito combattivo, raccogliendo i frutti del nostro lavoro con la vittoria in Gara 1”- ha detto Sylvain Guintoli alla vigilia del round- “Voglio continuare su questa strada ad Imola. Anche se la mia schiena era piuttosto dolorante dopo la caduta in Gara2 in Olanda, ora sono tornato in piena forma e mi aspetto di lottare per la vittoria”.

“Imola è la mia vera gara di casa e ci tengo particolarmente a fare bene, quindi scenderò in pista con una gran voglia di lottare”- ha dichiarato Marco Melandri– “Non mi aspetto certo vita facile, qui saranno in tanti ad andare forte ma, con tutto il team, abbiamo alle spalle un periodo di grande lavoro e sta arrivando il momento di cogliere i frutti di quanto abbiamo fatto per migliorarci”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati