MotoGP | Stati Uniti, QP: Lorenzo, “Finalmente siamo riusciti ad ottenere un buon risultato”

"Domani sarà molto importante riuscire a partire bene" ha aggiunto

MotoGP | Stati Uniti, QP: Lorenzo, “Finalmente siamo riusciti ad ottenere un buon risultato”MotoGP | Stati Uniti, QP: Lorenzo, “Finalmente siamo riusciti ad ottenere un buon risultato”

Austin GP, Ducati Team – Ottima sesta piazza per Jorge Lorenzo nelle qualifiche del Gran Premio degli Stati Uniti, terzo appuntamento del mondiale 2017 di MotoGP. Lo spagnolo è riuscito a migliorare il feeling con la propria Desmosedici, riuscendo per la prima volta a battere Andrea Dovizioso sul giro secco. L’ex Yamaha, ricordiamo, è la prima Ducati classificata nello schieramento di partenza.

Ecco le parole di Jorge Lorenzo: “Finalmente oggi siamo riusciti ad ottenere un buon risultato, dopo alcune settimane piuttosto difficili. Sono la migliore Ducati sulla griglia, ma la cosa più importante è che ho provato delle buone sensazioni sulla mia moto, e sono riuscito a confermare quello che avrei voluto dimostrare in Argentina. Domani sarà molto importante riuscire a partire bene, cercare di prendere pochi rischi nei primi giri, e soprattutto finire la gara perchè voglio superare la delusione che mi ha lasciato l’ultimo GP. Sarà una gara molto fisica, però mi sento forte e sono molto soddisfatto del lavoro che stiamo facendo insieme alla mia squadra.”

Foto: A.Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

2 commenti
  1. Avatar

    Fabio89

    23 Aprile 2017 at 11:09

    Finalmente una buona qualifica, purtroppo il gap la vetta è enorme però senza dubbio Jorge ha guidato bene. Speriamo di confermarsi in gara e di rimanere dentro la top ten. Questa GP 17 purtroppo è poco competitiva e questo è il massimo che si poteva fare…

  2. Avatar

    MSC crociere

    23 Aprile 2017 at 12:09

    Non penso sia poco competitiva, va saputa guidare e da un professionista meticoloso come lui, nonchè 5 volte campione del mondo ci si aspetta che ci riesca.
    Speriamo non sia stato un giro alla Barbera o Abraham dell’ultima gara, ma che sia frutto di un feeling davvero migliorato. Per ora bravo!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati