MotoGP | Si corre verso il carburante del futuro

Dal 2024 la MotoGP passerà a carburanti sostenibili con zero emissioni di carbonio

MotoGP | Si corre verso il carburante del futuroMotoGP | Si corre verso il carburante del futuro

Motomondiale carburante del futuro – Il Motomondiale corre verso il futuro e dal 2024 passerà a carburanti sostenibili lanciando una nuova era globale con zero emissioni di carbonio.

La MotoGP ha una posizione unica come uno degli sport più popolari e tecnologicamente avanzati al mondo, è un “laboratorio” di corse alimentato da innovazione e sviluppo.

Con vendite a livello globale che ammontano a 60 milioni di unità, il trasporto su due ruote è una necessità per una fetta enorme della popolazione, con oltre due miliardi di moto sulle strade del mondo.

Le due ruote hanno un ruolo vitale nella ricerca di una mobilità più pulita, sicura ed ecologica, con il potere di dare un incredibile contributo alla necessità del mondo di ridurre le emissioni di carbonio, aumentare la sostenibilità e combattere il cambiamento climatico.

Entro il 2024, il carburante in tutte le classi della MotoGP sarà almeno per il 40% di origine non fossile

Entro il 2027, il carburante in tutte le classi della MotoGP sarà al 100% di origine non fossile

Questi carburanti del futuro potranno essere utilizzati in un motore standard a combustione interna e saranno creati in laboratorio, utilizzando componenti forniti da uno schema che cattura il carbonio o derivati da biomasse oltre a comportare anche un notevole risparmio in termini energetici relativi di derivazione fossile. Oltre a questo i fornitori di carburante introdurranno progressivamente l’utilizzo di energia rinnovabile nella produzione del loro carburante.

Le classi Moto2 e Moto3 continueranno ad avere un unico fornitore di carburante e nel 2024 introdurranno anche un carburante parzialmente sostenibile. Entrambe le categorie passeranno nel 2027 a un carburante sostenibile al 100% come avverrà anche per la classe MotoGP.

Dichiarazioni Jorge Viegas, Presidente FIM carburante MotoGP sostenibile al 100%

“Sono davvero orgoglioso di questo annuncio dopo tanti mesi e anni di negoziazioni con le compagnie petrolifere e i costruttori: ora abbiamo raggiunto un accordo. Ciò permetterà alla MotoGP™ di essere il leader in questa vera rivoluzione sostenibile. Vogliamo davvero dimostrare a tutti i produttori motociclistici che è possibile divertirsi ma con carburanti sostenibili. Speriamo per il 2027 di aver eliminato completamente la presenza di carburanti in carbonio nelle nostre competizioni dimostrando che – nonostante le corse rappresentino una piccola parte delle emissioni – dobbiamo essere i principali attori di questo cambiamento. Grazie a tutti i portatori di interesse per le negoziazioni, ora possiamo annunciare questa bella notizia.”

Dichiarazioni Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports carburante MotoGP sostenibile al 100%

“Siamo molto orgogliosi di comunicare questa incredibile nuova esperienza e vogliamo ringraziare la FIM, MSMA, IRTA, i nostri costruttori e i fornitori di carburante per il loro grande supporto nel compiere questo passo importantissimo verso un mondo più sostenibile. Insieme, la MotoGP™ sarà un attore molto importante per il cambiamento climatico e per una maggiore sostenibilità. Le moto rappresentano un asset vitale per la società. I carburanti sostenibili sono una chiave per creare un percorso accessibile e attuabile verso un modo più ecocompatibile con un impatto su miliardi di persone e con tanti diversi produttori di carburante impegnati in questo senso l’impatto globale è assicurato. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo.”

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati