MotoGP | Gp Valencia: Ufficiale, Jorge Lorenzo si ritira [VIDEO]

Una stagione difficilissima che ha posto fine alla carriera del cinque volte iridato

MotoGP | Gp Valencia: Ufficiale, Jorge Lorenzo si ritira [VIDEO]MotoGP | Gp Valencia: Ufficiale, Jorge Lorenzo si ritira [VIDEO]

MotoGP Gp Valencia – Come c’era da aspettarsi dopo l’annuncio di una conferenza a sorpresa alla vigilia del Gran Premio di Valencia, Jorge Lorenzo ha annunciato i ritiro dalle competizioni.

Il maiorchino, cinque volte iridato, in una conferenza a tratti commovente ha parlato di quello che ha dovuto affrontare nel corso di questa difficilissima stagione che, tra infortuni gravissimi e un pessimo feeling con la moto, lo ha visto protagonista in negativo. La sala conferenza dove si è tenuto l’annuncio era “straripante”, tra piloti, amici ed addetti ai lavori. Un simbolico abbraccio ad uno dei grandi protagonisti del Motomondiale che si appresta a cambiare vita.

Ricordiamo che Jorge Lorenzo, pilota classe 1987, ha vinto 5 titoli mondiali, di cui tre in classe regina.

Dichiarazioni ritiro Jorge Lorenzo

“Sono contento di vedervi tutti qui è un piacere avervi tutti qui. Penso che ci siano diversi punti importanti nella carriera di un pilota: quando debutta, quando vince e quando vince il mondiale, non tutti lo hanno fatto, e quando ti ritiri. Sono qui per annunciare che questa sarà la mia ultima gara in MotoGP. Tutto è iniziato quando ero molto piccolo, tutti sanno quanto mi sia sempre impegnato e cercato di migliorare. Sono un perfezionista e serve molta motivazione. Ho raggiunto tanto nella mia carriera quando ero in Yamaha, ma avevo bisogno di un cambiamento per continuare ad essere motivato, quindi sono passato in Ducati, dove sono riuscito ad essere veloce. Quando sono andato in Honda ho raggiunto uno dei sogni di molti piloti, essere un pilota di questo team. Purtroppo le cose non sono andate come speravo e non sono riuscito ad essere fisicamente pronto. Questa moto mi ha creato grandi problemi e non sono riuscito ad essere veloce come volevo. Nell’incidente nei test di Barcellona è stato molto brutto, mentre cadevo mi sono chiesto se ne valesse la pena rischiare tanto e farsi male. Quando sono tornato a casa ho deciso di continuare a provare prima di prendere decisioni avventate, ma da quel momento le cose sono andate peggio. Io amo guidare e amo correre e amo questo sport. ma soprattutto amo vincere. E ho visto che questo non sarebbe stato possibile con Honda. A questo punto della mia carriera era impossibile continuare ad essere motivato. Quindi sono molto dispiaciuto per Honda, soprattutto per Alberto (Puig ndr.) che è stato quello che mi ha dato questa opportunità. Ricordo bene che nel primo incontro con lui gli ho chiesto di darmi fiducia e che non lo avrei deluso, purtroppo però l’ho fatto e sono molto dispiaciuto. Penso per che sia la giusta decisione per me e per il team. La Honda deve lottare per podio e vittorie, ma insieme non possiamo. Ho avuto una carriera ricca di successi. Sono stato un ragazzo fortunato. Sono stato uno dei più forti della mia generazione. E’ vero che ho fatto tanti sacrifici ma sono stato ripagato dai risultati. Adesso voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato, soprattutto Carmelo (Ezpeleta) e Dorna, e tutte le squadre che mi sono state accanto: Derbi, Aprilia, Yamaha, Ducati e Honda, poi ovviamente mia madre e mio padre per avermi sempre supportato, tutti i miei fan e i fan in generale per aver reso questo sport quello che è oggi. Ringrazio tutti, è stato un piacere lavorare con voi.”

5/5 - (2 votes)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati