MotoGP | Gp Misano Day 1: Petrucci, “Sono contento, ma c’è lavoro da fare” [VIDEO]

Sul sostituto di Rabat, Ponsson, il ternano ha detto: "Stacca forte, ma in curva si pianta ed è pericoloso"

MotoGP | Gp Misano Day 1: Petrucci, “Sono contento, ma c’è lavoro da fare” [VIDEO]MotoGP | Gp Misano Day 1: Petrucci, “Sono contento, ma c’è lavoro da fare” [VIDEO]

MotoGP Gp San Marino Ducati Pramac – Danilo Petrucci ha chiuso la prima giornata di prove libere del Gran Premio di San Marino, tredicesima tappa del Motomondiale 2018, con il sesto tempo a circa mezzo secondo dal compagno di marca e leader di giornata, Andrea Dovizioso.

“Sono contento ma c’è da fare, le due Ducati vanno forte, ma loro hanno fatto i test.” Ha raccontato il pilota Danilo Petrucci e ha poi aggiunto: “Noi cercheremo di fare qualcosa di più domani mattina sperando che il tempo sia buono, oggi bisognava mettere il tempo in banca proprio perchè domani non si sa che tempo farà. Per la scelta delle gomme sono purtroppo più orientato sulle più dure solitamente, ma vedremo nelle FP4 quali gomme usare in gara. Oggi siamo stati veloci sia con la media che con la soft. Non sono riuscito a fare due giri perfetti. Non ho molta fiducia in frenata e questo vuol dire che devo frenare un po’ prima e un po’ di più. Sono contento però del feeling con le gomme usate”.

La giornata è stata caratterizzata da diverse cadute, questo il pensiero del ternano: “In curva 15 ci sono sempre tante cadute, lì non c’è molto grip e ci sono un paio di buche. Esci dai box e quella è la prima curva a sinistra, nonostante sia la penultima. Io nel 2015 l’ho già arata quindi entro con più cautela”.

Oggi in pista anche il pilota chiamato a sostituire l’infortunato Tito Rabat, Christophe Ponsson, che nelle FP2 è riuscito ad entrare nel 107% guadagnandosi così la possibilità di fare la gara: “Io ho avuto da ridire, perché per quanto prendi spazio 8 secondi più lento sono tanti, quindi lo raggiungi subito. Diciamo che è stato coraggioso a debuttare in gara con una MotoGP, con gomme mai viste. L’ho visto guidare, stacca forte ed è difficile passarlo, però poi in curva si pianta ed è pericoloso. Tira la staccata invece di farti passare però sinceramente non so come è andata la storia ma io avrei chiamato qualcun altro a correre. E’ entrato nel 107% quindi farà la gara e sono contento per lui spero che vada veloce ma mano nel weekend. Non sarebbe facile per nessuno in un weekend abituarsi ad una MotoGP. Anche io se salissi su un’altra moto ci metterei un po’ a capire. Spero faccia una bella gara che si diverta, penso che per lui sia una bella esperienza.”


Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati