MotoGP: A Valencia la Bridgestone ripropone l’asimmetrica anteriore

Il fornitore unico di pneumatici da lunedì lavorerà in ottica 2015 con il primo test collettivo della MotoGP

MotoGP: A Valencia la Bridgestone ripropone l’asimmetrica anterioreMotoGP: A Valencia la Bridgestone ripropone l’asimmetrica anteriore

La Bridgestone è pronta ad affrontare la diciottesima ed ultima tappa del motomondiale 2014, che si disputerà domenica sul circuito di Valencia.

Il circuito Ricardo Tormo ha un layout sbilanciato con nove curve a sinistra rispetto alle cinque curve a destra e questo richiede l’utilizzo di slick posteriori asimmetrici, con la gomma più dura sulla spalla sinistra. Se a questo si aggiunge la possibilità di avere temperature fredde, la sfida si fa ancora più difficile e una buona messa a punto della moto sarà fondamentale.

I piloti Honda e Yamaha Factory avranno a disposizione al posteriore le mescole medie e hard, mentre la Ducati e i piloti della classe Open potranno usufruire di slick posteriori a mescola morbida e media. Per l’anteriore Bridgestone offrirà tre opzioni, una simmetrica a mescola extra-morbida e morbida e una asimmetrica a mescola morbida.

In casa di gara bagnata il pneumatico principale sarà quello a mescola morbida, ma ogni pilota potrà selezionare fino a due anteriori e due gomme posteriori hard.

“La gara finale della stagione 2014 si disputerà a Valencia e viste le gare emozionanti degli ultimi anni, le aspettative sono alte e credo che vedremo un altro finale di stagione emozionante – ha detto Hiroshi Yamada, Manager Bridgestone Motorsport Department – Con Marc (Marquez, ndr) che cercherà di centrare il record di vittorie in una stagione, con Dani (Pedrosa, ndr) che vorrà vincere ancora su questa pista e con la lotta per il secondo posto in campionato tra Valentino (Rossi, ndr) e Jorge (Lorenzo, ndr) ancora aperta, c’è molto in gioco questo fine settimana. Non appena calerà il sipario sulla stagione 2014, la nostra preparazione per il 2015 avrà subito inizio il lunedì successivo alla gara. I dati che acquisiremo in questo test saranno molto importanti in quanto ci daranno un’indicazione delle caratteristiche e delle prestazioni della nuove MotoGP del prossimo anno e questo contribuirà a orientare il nostro sviluppo per la prossima stagione.”

“Valencia è la tradizionale gara del finale di stagione e questo circuito presenta una superficie a bassa aderenza e con un layout piuttosto lento e con una grande differenza nel numero di curve a destra rispetto a quelle a sinistra – ha aggiunto Shinji Aoki, Manager Bridgestone Motorsport Tyre Development Department – L’alta frequenza di curve sollecita molti i pneumatici, perchè sono molto tempo ad elevati angoli di piega e ci sono poche possibilità di raffreddamento nel corso di un giro. Poiché questa gara è l’ultima della stagione, le temperature ambientali sono solitamente basse e quindi è suggerito l’utilizzo di mescole morbide. Tuttavia mescole più dure sono necessarie sulla spalla sinistra dei pneumatici posteriori a causa della temperatura generata dall’ultima curva. Questo fine settimana per la seconda volta porteremo all’anteriore un pneumatico asimmetrico e mi aspetto che questa opzione possa ben figurare in questo fine settimana.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati