Moto3 Austin: La parola a Locatelli, Antonelli, Bastianini, Bagnaia, Fenati, Migno, Ferrari, Manzi e Tonucci

I piloti della giovane pattuglia italiana hanno commentato le Qualifiche del Gran Premio delle Americhe

Moto3 Austin: La parola a Locatelli, Antonelli, Bastianini, Bagnaia, Fenati, Migno, Ferrari, Manzi e TonucciMoto3 Austin: La parola a Locatelli, Antonelli, Bastianini, Bagnaia, Fenati, Migno, Ferrari, Manzi e Tonucci

“Sono felicissimo perché questa prima fila giunge un po’ inaspettata: è vero che durante tutto il weekend abbiamo dimostrato di poter lottare sempre con i primi, ma le qualifiche sono sempre una storia a parte e sinceramente non credevo di poter fare così bene – ha detto Andrea Locatelli, 3° tempo, nella foto – Sono contento anche perché ho ottenuto il mio giro veloce alla fine del turno, da solo: volevo migliorarmi e ci sono riuscito. A un certo punto ho visto sul tabellone che ero in quarta posizione, ma volevo assolutamente la prima fila e sono riuscito a conquistarla abbassando ulteriormente il mio crono di qualche decimo. Ottenere la prima fila qui in America, poi, così lontano dall’Italia, ha un sapore particolare, è molto bello! Domani abbiamo un buon passo per la gara: credo che non ci sarà un gruppone come accaduto in Qatar; se il ritmo sarà elevato sin dall’inizio, penso che potrebbero formarsi alcuni gruppetti di piloti. Spero di poter stare nel primo gruppo e poi giocarmela, ma sicuramente il terzo gradino del podio mi andrebbe più che bene!”

“Siamo soddisfatti, è stato una bella qualifica! Partiamo quarti ed è una buona posizione in griglia – ha affermato Niccolò Antonelli 4° tempo – Siamo un po’ distaccati dalla pole, ma domani sfrutteremo il warm up per capire dove migliorarci. Io sono a posto, la squadra c’è, aspettiamo la gara domani!”.

“Sono abbastanza soddisfatto: in fondo non partirò molto attardato, per cui sicuramente rispetto alla gara del Qatar sarà più semplice recuperare posizioni – ha sincerato Enea Bastianini, 8° tempo – Possiamo migliorare ancora il set-up della moto, così come posso migliorare anch’io. Purtroppo le condizioni incontrate ieri non ci hanno permesso di provare molto, ma la situazione è la stessa per tutti. In vista della gara spero nel bel tempo, perché in caso di pioggia sarei un po’ più in difficoltà, anche se può sempre succedere di tutto.”

“Abbiamo visto oggi che i primi due in qualifica erano veramente forti e sono stati in grado di fare una piccola differenza rispetto agli altri, ma il terzo posto è molto vicino. Sono soddisfatto perché abbiamo un buon ritmo, ho passato praticamente tutta la sessione a girare da solo e sono stato molto costante – ha detto Francesco Bagnaia, nono tempo – Una scia qui può valere tre o quattro decimi, quindi l’aver guidato da solo significa che il mio passo è abbastanza buono. Oggi abbiamo fatto un ottimo lavoro e mi auguro che la gara sia in condizioni di asciutto. La moto va bene, abbiamo solo bisogno di un po ‘più grip al posteriore ma sappiamo come raggiungerlo. Sono certo che domani sarà una gara fantastica, penso che ci sarà un grande gruppo davanti e il mio obiettivo è quello di combattere e di essere competitivi come lo sono stato a Losail.”

“Stavo conducendo una buona qualifica quando la moto si è spenta e non ho potuto portare a termine la sessione – ha affermato Romano Fenati, 19° tempo – Il feeling era buono e per gran parte del tempo a disposizione sono riuscito a rientrare tra i primi dieci. Domani ci aspetta una gara impegnativa, ma siamo pronti a dare il meglio per risalire.”

“Sono contento di questo piccolo miglioramento, ma non sono ancora soddisfatto – ha affermato Andrea Migno 22° tempo – La moto non è ancora al 100%, ma tutto il team sta lavorando per ottenere i risultati che cerchiamo.”

“Questa mattina ero piuttosto soddisfatto del lavoro compiuto con la squadra. La moto mi piaceva molto, mi sono subito ritrovato là davanti nelle posizioni che contano della classifica – ha detto Matteo Ferrari, 24° tempo – In qualifica non siamo riusciti a replicare questo risultato, ho girato sempre da solo e questo pesa al responso del cronometro. Ad ogni modo sono fiducioso perchè abbiamo lavorato molto bene questo fine settimana e domattina nel Warm Up proveremo diverse mappature per trovare una soluzione che ci permetta di centrare la zona punti.”

“Una qualifica abbastanza difficile. Non siamo avanti in classifica e questo non ci facilita il lavoro per la gara – ha detto Stefano Manzi, 25° tempo – Purtroppo nel corso della sessione sono riuscito a trovare soltanto 2 giri buoni per fare il tempo, la conseguenza è che dovrò partire così indietro. Proveremo a fare una bella rimonta.”

“Abbiamo effettuato una modifica che non ci haportato dove volevamo. Dopo il rientro al box causa bandiera rossa, un intervento ci h aconsentito di migliorare dietro, ma davanti ho ancora qualche problema e non riesco ad aprire il gas come vorrei – ha affermato Alessandro Tonucci, 26° tempo – Inoltre, già in Qatar avevamo notato che non ero in grado, in velocità, di contrastare gli avversari. Stiamo valutando provvedimenti.”

Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati