disattiva

Superbike | Round Repubblica Ceca: media debrief tra anticipazioni sul 2023 e discussioni sulle gomme

Tanti i temi toccati dai protagonisti prima di scendere in pista

Superbike | Round Repubblica Ceca: media debrief tra anticipazioni sul 2023 e discussioni sulle gommeSuperbike | Round Repubblica Ceca: media debrief tra anticipazioni sul 2023 e discussioni sulle gomme

Il Campionato del Mondo MOTUL FIM Superbike è arrivato in Repubblica Ceca all’Autodrom Most per il Round Prosecco DOC della Repubblica Ceca che segna anche il giro di boa di questa stagione. Tanto interesse in merito ai nuovi accordi, a quelli ancora in sospeso e ai risultati che potremmo vedere in occasione della tappa su uno dei circuiti più recenti nella storia del WorldSBK. Alcuni dei protagonisti ci hanno detto la loro su questo appuntamento in programma a Most.

Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK): “Vincere è come una droga… ecco da dove viene la motivazione”
“Sono molto entusiasta dato che ne stavamo parlando da tanto tempo. Volevo semplicemente arrivare alla stagione 2022 per capire come funziona tutto, capire la motivazione per continuare, sia dal mio lato che da quello di Kawasaki. Condividiamo la stessa volontà di migliorare e il team è incredibile; dal 2015, anno in cui mi hanno dato la possibilità di venire qui e di correre e lottare per il Campionato abbiamo dato vita a grandi storie. È stata più che altro una formalità, per capire a vicenda le volontà. Sono davvero felice che questa famiglia vada avanti insieme. Vincere è come una droga, ne vuoi sempre di più ed è questo che ti fa continuare a lavorare intensamente a casa e anche il team e penso che da ciò derivi la motivazione per continuare a essere competitivo. In passato con Chaz Davies come principale avversario la motivazione per me era quello di batterlo. I miei rivali attuali stanno migliorando tanto e ovviamente voglio batterli ma voglio migliorare ancora ed essere il miglior Jonathan possibile”.

Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK): “L’anno scorso, dopo il lungo stoppie, ci ho riprovato ancora! Quest’anno ci proverò nuovamente!”
“L’anno scorso ho vinto due gare qui a Most ed era la prima volta per tutti su questa pista. Quest’anno il mio obiettivo è vincere tre gare anche se per sabato sembra che ci sarà pioggia. Inoltre l’anno scorso siamo stati forti come anche Locatelli; in questo weekend spero di riuscire a lottare insieme per dei podi. Anche se non sarà facile voglio vincere tutte e tre le gare in programma! Ora con la gomma SC0 abbiamo un feeling molto migliore e tutti dovranno utulizzare le gomme a loro disposizione e quindi non è un problema. Proveremo le vecchie e le nuove gomme SC0 e vedremo quale sarà la migliore per la gara. L’anno scorso dopo il lungo stoppie ci hi riprovato! Sono rimasto sorpreso ma ci ho provato nuovamente ma non ci sono riuscito. Quest’anno ci riproverò! Non è facile dato che sono 214 metri ma vedremo”.

Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati): “Alla fine le gomme saranno le stesse per tutti”
“Penso che questa possa essere una pista che si adatti alla nostra moto dato che in sostanza presenta delle curve veloci e mi piace molto, quindi venerdì non vedo l’ora di iniziare il Ruound e di lavorare con la mia Ducati. Alla fine le gomme saranno le stesse per tutti e devi lavorare per fare in modo che le gomme rendano. Senza dubbio ho un feeling migliore con la gomma SCX che però potremo utilizzare solo in Superpole e Superpole Race e quindi dovremo utilizzare la SC0 e la nuova SC0 di Pirelli. Vedremo cosa succederà con la gomma nuova. A Donington Park siamo andati vicini al podio numero 1000 di Ducati ma sono caduto in Gara 1. Non ci penso ma se riuscissimo a tagliare questo traguardo sarebbe perfetto”.

Michael Ruben Rinaldi (Aruba.it Racing – Ducati): “Il mio obiettivo è restare con questo team e con questa moto”
“Ho davvero delle ottime sensazioni dato che veniamo dagli ultimi Round che sono andati davvero bene. Voglio salire in sella alla moto dato che questa per noi può essere una pista migliore rispetto a Donington Park. In questo weekend il nostro obiettivo è quello di regalare il podio numero 1000 a Ducati. Sono consapevole che Alvaro va davvero forte e quindi potrebbe essere lui a tagliare questo traguardo. Il mio obiettivo è restare con questa moto e questo team dato che mi sento a casa e che questa moto in futuro può permettermi di vincere il Campionato. Gli ultimi Round sono stati utili grazie al podio di Misano e al bel risultato a Donington Park. Inizieremo a confrontarci ma non ci sono novità da comunicare. Penso che a Magny-Cours ci saranno notizie”.

Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK): “Mi piace la conformazione della pista; penso che qui la moto possa rendere bene”
“Sono contento di arrivare qui a Most e non vedo l’ora di scendere in pista. Rispetto all’anno scorso ci sono stati dei leggeri cambiamenti, mi piace la conformazione della pista; penso che qui la moto possa rendere bene; ci sono dei settori in cui si frena forte e alcuni stretti ma sono curioso di vedere come andranno le cose. In generale quando nessuno ha mai corso con la SC0 mentre io sì quando tutti erano per la SCX, ciò potrebbe andare a mio vantaggio. Però potrebbe piovere e quindi sarà molto importante percorrere tanti giri sull’asciutto e con le gomme che utilizzeremo”.

Scott Redding (BMW Motorrad WorldSBK Team): “Spero di poter continuare a lottare in questo weekend”
“Conquistare il mio primo podio con BMW a Donington Park è stato un momento piuttosto speciale; per tutto il weekend abbiamo fatto progressi. Siamo stati costantemente nelle prime cinque o sei posizioni, non male per le motivazioni, per il mio spirito e per il team; è stato un weekend che mi sono goduto davvero. Sono fiducioso sul fatto che i cambiamenti apportati possano condurci a dei bei risultati anche su altre piste come Most; non so se andremo così forte come avvenuto a Donington Park, non lo so ma non penso che saremo indietro come successo nelle precedenti gare. Di solito quando cambi qualcosa di fondamentale sulla moto questo comporta anche dei cambiamenti su ogni circuito in cui vai. In questo weekend spero di continuare a lottare e di stare con quelli al comando per almeno metà gara per apprendere altre cose che poi potremo sviluppare”.

Oliver Konig (Orelac Racing VerdNatura): “Sensazione diversa; dormo a casa… sarei felicissimo di restare nel team per il 2023!”
“Una sensazione diversa! Sembra più che vado ad allenarmi dato che di solito il mercoledì vado in pista. Stavolta però è diverso, è giovedì e dormo a casa. Si tratta di una sensazione diversa ma sono sicuro che in FP1 sarà tutto come nei Round precedenti. Dopo Most parleremo e ne sapremo di più ma senza dubbio sarei davvero felice di restare con il team dato che si tratta di un team eccezionale. Tutti mi supportano come meglio non potrebbero. Sono davvero contento e lo sarei anche di restare con loro nella prossima stagione”.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati