Superbike: Melandri conquista il bottino pieno a Jerez

In entrambe le manche le Aprilia hanno messo in mostra una superiorità indiscussa. Guintoli perde il confronto con il compagno di team ma guadagna punti preziosi su Tom Sykes.

Superbike: Melandri conquista il bottino pieno a JerezSuperbike: Melandri conquista il bottino pieno a Jerez

E’ stato Melandri ad aggiudicarsi entrambe le prove del round di Jerez de la Frontera, il decimo della stagione in corso, in virtù di due condotte di gara magistrali: le vittorie per il pilota italiano quest’anno salgono così a cinque.

Sia in Gara 1 che in Gara 2 Marco si è trovato indietro nel corso delle prime fasi ma ha saputo rimontare con autorevolezza, mettendo in luce una superiorità indiscussa e un feeling ormai ottimale con la RSV4.
Nelle due frazioni era stato Sylvain Guintoli a prendere il comando cercando di staccare gli avversari, ma una volta passato da Melandri, il pilota francese si è limitato intelligentemente a controllare le fasi finali della corsa, conquistando un doppio secondo posto che gli ha permesso di recuperare 13 punti su Sykes: ora sono 31 le lunghezze che li separano.

La doppia vittoria di Jerez impatta anche sulla classifica del Mondiale Costruttori: con i 50 punti conquistati in Spagna Aprilia ne recupera ben 23 a Kawasaki e si porta a un solo punto dalla vetta della classifica iridata.

“Dopo la caduta in Gara2 a Laguna Seca ero molto dispiaciuto, perché potevamo fare doppietta. In questo weekend io e il mio team siamo partiti subito bene, cambiando poco sulla moto, e la RSV4 si è comportata alla grande oggi” – ha detto Marco Melandri – “La seconda gara è stata più difficile, perché con il caldo la pista offriva meno grip. Ho cercato di essere costante, non ero velocissimo nella prima parte di gara ma sono riuscito a mantenere il mio ritmo fino alla fine recuperando posizioni sugli avversari. Una grande domenica per me, ora posso rilassarmi qualche giorno prima di ritornare in pista”.

“Il nostro obiettivo qui era guadagnare punti su Tom e ci siamo riusciti. Lo scorso anno qui non ero andato benissimo, non mi aspettavo di poter lottare per la vittoria in entrambe le gare” – ha dichiarato Sylvain Guintoli – “Ho dato tutto, lavorando tanto per risolvere i problemi durante le prove e spingendo al massimo oggi. La prossima gara è a Magny Cours, una pista che mi piace e dove potrò contare sul supporto dei tifosi francesi per continuare la lotta al Mondiale. Con 100 punti in palio tutto è ancora possibile”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati