MotoGP Argentina: Valentino Rossi “Contento per il podio, ma oggi potevo anche vincere”

Il pesarese chiude 2° grazie alla strike di Iannone, ma con la prima moto era incollato a Marquez

MotoGP Argentina: Valentino Rossi “Contento per il podio, ma oggi potevo anche vincere”MotoGP Argentina: Valentino Rossi “Contento per il podio, ma oggi potevo anche vincere”

Valentino Rossi MotoGP 2016 Gp Argentina Yamaha Movistar – Valentino Rossi chiude con il 2° posto il gran premio di Argentina a 7 secondi da Marquez ed ora il pesarese con questo risultato è secondo anche in classifica piloti. Una gara strana quella di Rossi, nei primi 10 giri era incollato a Marquez e riusciva anche lui a girare sul passo dell 1.40 e mezzo, ma appena ha cambiato moto il pesarese ha iniziato a girare circa 1 secondo più lento e così non solo ha subito perso di vista lo spagnolo, ma è stato ripreso da Vinales e le due Ducati. Però nella sfortuna di un cambio moto balordo che lo ha costretto a rinunuciare alla lotta per la vittoria, Rossi è stato anche fortunato perchè davanti a lui si sono stesi prima Vinales e poi, all’ultima curva Iannone e Dovizioso. La domanda ora è come mai questo decadimento delle sue prestazioni? problemi sulla seconda moto o una gomma Michelin difettosa?

“Solitamente le due moto nel box sono uguali – ha affermato Valentino Rossi – forse qualche problema in più con le gomme. Forse le ho scaldate diverse o non saprei, ma non sono mai riuscito a riprendere il mio ritmo. Mi si chiudeva appena forzavo il ritmo, ma alla fine mi è andata bene, però peccato perchè con la prima moto potevo pure provare a vincere. Mi sono subito accorto che qualcosa non andava, dopo 3-4 curve per poco non mi stendevo e questo mi ha fatto perdere il feeling. Avevo subito capito che Marquez non lo potevo prendere ma poi ho visto che appena forzavo un pò sbagliavo e cosi mi sono venuti a prendere tutti. Però dai sono contento per questo podio arrivato lo stesso. Alla fine Iannone mi ha passato in una curva dove lui non sarebbe mai potuto entrare e così ci ha passato il Dovi. Poi ha provato a passare pure il suo compagno di team ma oggi era facilissimo fare un errore per come era messa la pista. E così è arrivato questo podio, davvero importante per il campionato e per la Yamaha”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

21 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    4 Aprile 2016 at 00:45

    Se guardiamo la prima parte potevi anche vincere nella seconda invece ti è andata di lusso …tieniti sto secondo posto che è oro

    • Avatar

      V.D.S

      4 Aprile 2016 at 12:34

      Concordo.
      Un regalo del genere da parte di Iannone vale un’abbonamento per 50 cene all’Hotel De Paris a base di ostriche e Cristal..

  2. Avatar

    nandop6

    4 Aprile 2016 at 07:31

    In Qatar scelta di gomme sbagliata, quì nella prima benissimo ma nella seconda problema di gomme, comunque alla fine è andata bene, fortunato ma anche sfortunato, non ho capito Lorenzo.

    • Avatar

      cujo

      4 Aprile 2016 at 08:41

      nella seconda parte ha pareggiato il conto con la prima, anche se a discapito dell’incolpevole Dovi….

      P.S. che figure di pupu la Michelin, spero che si diano una regolata e che questo sia l’ultimo episodio.

  3. Avatar

    Micbatt

    4 Aprile 2016 at 09:07

    Vale … Lorenzo è caduto ed è corso ai box a manometterti la seconda moto !!!! Se non c’era sta menata delle gomme avresti vinto alla grande come l’anno scorso. Bimbo Minkia 93 non ne aveva più dopo i primi 10 giri ….
    Hai dimostrato ancora una volta di essere il vero campione a differenze di Lorenzo … che deve stare solo ZITTO … pista incerta e non è capace di guidare: ma questo sarebbe un campione? La Ducati è certa di fare un contratto ad un brocco del genere? Certo … anche loro … sono abituati ai due brocchi che giocano ad autoeliminarsi !!!!!

  4. Avatar

    Il Pescatore Più Veloce Al Mondo

    4 Aprile 2016 at 14:09

    Peccato per il cambio moto che ha rovinato una tua possibile vittoria sul bimbominkia ed ha aiutato i 3 di dietro a recuperarti.
    Alla fine tutto torna e ci ha pensato Iannone a mettere le cose a posto ;D

    Grande Valentino
    Grande Rossi

  5. Avatar

    alekimi

    4 Aprile 2016 at 16:20

    sempre con il senno` di poi, ma e` possibile? Il cambio moto e` stato x tutti, quindi?? l`unico ad essere davvero inca dovrebbe essere il Dovi….viste come sono andate le cose…..ma vabbe`qui si e` focalizzati solo sulla telecamera nr 46 tutto il resto…..fa volume!

  6. Avatar

    ligera

    4 Aprile 2016 at 16:48

    Vale la deve sparare e i tifosi dietro, mica si chiedono se veramente ce ne fosse stata.
    Provate a riguardare attentamente i tempi.
    Non è stato Vale a “rallentare il ritmo”, semmai è stato Marquez ad averlo abbassato.
    Vale, al ritorno dal cambio moto (questa è la mia personale impressione), all’11° passaggio, avendo Marc troppo lontano (2.7 sec.) e Vignales abbastanza dietro a (2.6 sec.), se la prende un poco comoda, girando comunque su un discreto passo, lo stesso che aveva anche nei primi 5 passaggio, quello dell’1.41.mezzo, 1.41.basso.
    Vale ha girato sull’1.41.mezzo sino al 15° passaggio, poi, come è accaduto nella prima parte di gara, ha migliorato la prestazione, girando in 1.40.7, 1.40.8.(16° e 17°), ma ormai era troppo tardi, i rivali giravano su quel passo già da diversi passaggi e avevano recuperato tutto il gap.

    Sia chiaro che ci sta il fatto che abbia avuto qualche problema, ci sta tutto nella vita, ma non mi spiego il miglioramento netto dal 15° (1.41.7) al 16° (1.40.7) se veramente le gomme avevano dei problemi.

    Comunque, non avrebbe vinto, Marquez aveva abbassato il limite sul giro e, anche se Vale fosse riuscito a fare altrettanto (ne dubito, ma è una mia opinione), aveva già accumulato quasi 3 secondi di distacco all’uscita dal cambio moto.

    Vale ha avuto fortuna, molta fortuna. Chiunque e pure voi tifosi (immagino), avete pensato che rischiava di arrivare 5°, ma, prima Vignales, poi Iannone che stende Dovizioso, gli hanno permesso di agguantare il 2° gradino del podio.
    Invece di sbandierare ciò che avrebbe potuto fare (e non è assolutamente detto che ci sarebbe potuto riuscire), mi chiedo se non fosse stato meglio ringraziare per la fortuna avuta e la sfortuna altrui.
    Non ci vuole nulla ad essere un po più umili nella vita, è una virtù, anche se non riconosciuta, così come riconoscere la realtà, ammettendo i propri limiti.

    • Avatar

      Durim

      4 Aprile 2016 at 19:50

      So bene che è tempo perso risponderti che sei un ignorante per di più odi valentino. Ma visto che vai a vedere i tempi e fai il saputello. Spiegamela tu questa cosa.
      Marquez,pedrosa,laverty,barberà,espargarò,bradl,smith,rabat,aleix espargarò,pirro, Dovizioso, iannone Vinales

      Hanno fatto tutti il loro giro più veloce dopo il cambio Moto. Tutti i piloti, TUTTI eccetto Valentino Rossi hanno fatto il loro giro veloce dopo il cambio moto. TUTTI! E questi sono dati di fatto. E tu mi vieni a blaterare?Rossi uscito dai box era attaccato a marc..non era a 2.5 secondi.. era a 3-5 decimi..e se tutti hanno fatto il giro veloce dopo il cambio moto e Rossi è stato l’unico ad non farlo, magari, MA MAGARI, aveva un setup diverso alla moto o la gomma non era performante (cosa che con michelin è avvenuta diverse volte anche nei test). Anche perchè hanno fatto tutti il tempo migliore con la seconda moto perchè la pista stava migliorando…

      Prima di parlare genio rifletti. Questa è la dimostrazione che tu vai a leggerti i tempi per cercare motivi per denigrare Rossi..Questa è la dimostrazione che quello che dici tu non vale niente, così come non vale niente tu

      VAI A PIANGERE dietro a Dovizioso sfig@to..tanto appena iniziano le gare europee scomparerai insieme a ducati

    • Avatar

      Durim

      4 Aprile 2016 at 19:56

      Il miglioramento dal 15 al 16 giro ridicolo non si spiega con i tempi alla mano..non hai ancora capito che in moto oltre la meccanica c’è il CUORE che il pilota ci mette. La gomma di Rossi non funzionava…ma anche quando non era apposto di setup, ci prova! non fa come Lorenzo che quando non si sente a suo agio finisce in fondo alla griglia, ma ci prova, e ci ha provato anche questa volta.

      • Avatar

        supermariacion

        5 Aprile 2016 at 21:41

        AHHAHAHHAHAHAHHA Durim sei un mito!! Lingerie piantala con sti post del c4zz0!!!! V

      • Avatar

        supermariacion

        5 Aprile 2016 at 21:43

        Grande DURIM, straquoto!! Lingerie piantala con sti post da pseudo intenditore, hai passato la notte davanti alla tabella dei tempi per ragionare quella m3rd4 di papiro che hai scritto?? tu sc0pi cool manuale in mano?? ma sb0ratevi sfig4ti!!

  7. Avatar

    kappa

    4 Aprile 2016 at 16:55

    Ma dai che ti è andata di lusso,senno eri giù dal podio come nell’altra gara!!

  8. Avatar

    Il Pescatore Più Veloce Al Mondo

    4 Aprile 2016 at 17:14

    @ligera
    Qua l’unico che sovrebbe essere più umile sei tu. In ogni c4zzo di commento devi lanciare una frecciatina sulle prestazioni di Rossi, sminuendolo e portare tutto dalla parte della fortuna, ma falla finita.
    Se fai funzionare il cervello ti aiuterà a capire che se uno gira in 1.41.7 e il giro dopo in 1.40.7, per forza di cose ha dei problemi, non credo che un pilota si metta a girare più piano quando ha la possibilità di vincere la gara.
    Rossi dice che faceva più fatica per via delle gomme che spinnavano e non riusciva a fare più giri veloci consecutivamente, problem solved ligera??
    Poi cosa vuol dire “ringraziare per la fortuna”? Lo ha detto al termine della gara che è stato fortunato per via dell’incidente, quindi cosa vuoi?
    Marquez ha abbassato i tempi, cosa che avrebbe fatto anche Valentino. Girava in 40.5/6 facile (detto da lui) se avesse voluto spingere di più lo avrebbe fatto.

    Grande Valentino
    Grande Rossi

    Ps: si chiama Viñaless non VIGNALES Dio bono

  9. Avatar

    badcomar

    4 Aprile 2016 at 18:30

    Tutti parlano della fortuna di Vale a trovarsi secondo dopo il grande botto ma dimenticate che vale era secondo fino a un giro e mezzo dalla fine e si é ritrovato quarto per un duro sorpasso di iannone alla fine del rettilineo principale, che ha portato entrambi ad allargare e al Dovipower di entrare comodo In seconda posizione…..poi sappaimo come é finita ma senza quell’entrata il dovi non arrivava cmq a podio secondo me……

  10. Avatar

    badcomar

    4 Aprile 2016 at 18:35

    Una cosa mi fa sorridere…tanti davano Valentino finito ancora al biennio ducati e adesso anno nuovo, moto nuova, gomme nuove, centraline nuove e si ritrova secondo in modiale ancora una volta, sono tre anni consecutivi che sta dietro solo o al campione del mondo o al nuovo fenomeno MM…..ma come fate a criticare uno cosi?!

  11. Avatar

    camullo

    4 Aprile 2016 at 20:23

    Spara talmennte tante cazzate che alla fine ci crede pure lui a quello che dice!!!!!
    si si peccato che la sconda moto, la gomma difettosa!!!!! ah ah ah
    Paraculo!!!
    peccato che se vai a vedere i tempi , con la seconda moto hai rifatto gli stessi tempi che con la prima , anzi anche un filo meglio!!!!
    peccato che gli altri sopratutto Marquez hanno cambiato ritmo e tu hai girto come nei primi 10 giri.
    solo i canarini puoi infinocchiare con ste balle

  12. Avatar

    cujo

    4 Aprile 2016 at 22:32

    leggili meglio i tempi allora

    cmq l’importante è che non ci creda tu, si vede che sei furbo!!

  13. Avatar

    Lyon66

    5 Aprile 2016 at 12:45

    Sarò breve:

    Vale fortunato in questa gara ma un grande come sempre.

    Fortuna in pareggio rispetto alla sfortuna della seconda moto e poi, come si suol dire, “la fortuna aiuta gli audaci”.

  14. Avatar

    marquinho

    5 Aprile 2016 at 21:54

    eh si… se fosse caduto anche Marquez avresti vinto

  15. Avatar

    Lyon66

    6 Aprile 2016 at 14:25

    Se gli altri sono dei pisquani che in condizioni difficili cadono o si buttano giù da soli…

    Ovviamente Vale non è più veloce (37 anni) come Marc o Jorge, compensa con l’esperienza e la grandissima fame di vittorie che ha ancora nonostante non debba più dimostrare niente a nessuno.

    Poi…, siamo solo alla seconda gara, il mondiale si vince all’ultima.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati