MotoGP | GP Portimao Gara: Marc Marquez, “Mi sono risentito pilota”

"Il risultato non era importante adesso" ha aggiunto lo spagnolo della Honda

MotoGP | GP Portimao Gara: Marc Marquez, “Mi sono risentito pilota”MotoGP | GP Portimao Gara: Marc Marquez, “Mi sono risentito pilota”

MotoGP Marc Marquez GP Portogallo – Marc Marquez, al rientro dopo nove mesi di stop a causa dell’infortunio al braccio, ha chiuso il Gran Premio del Portogallo, in settimaposizione.

Lo spagnolo dopo una partenza incredibile ha lottato inizialmente per le posizioni di testa, ma come c’èra da immaginarsi, i mesi di lontananza dalla moto e il lungo stop gli hanno impedito di tenere il passo dei primi. Nonostante questo però ha dimostrato una velocità incredibile.

Dichiarazioni Marc Marquez GP Portogallo Portimao

“Sono una persona a cui piace tenere dentro le emozioni, ma nel box non mi sono controllato. Questo è stato un weekend diverso per la mia carriera. Abbiamo fatto un fine settimana incredibile e non mi sono controllato, non ho pianto per il dolore, ma per il tempo trascorso lontano e per il Gp. Il risultato non era importante adesso, mi sono risentito pilota. Ho ancora da lavorare molto, ho faticato, ma sono felice. Non guidavo come guidavo io, l’unica volta che l’ho fatto è stato in qualifica e in gara. Non ho ancora un movimento al 100% e faccio ancora fatica. Il muscolo mi fa male e non lavora come deve. Il recupero non è ancora finito e non finirà neanche a Jerez. Era improntate ripartire anche mentalmente. Devo lavorare in palestra e mi serve andare in moto, fa la differenza. In questi mesi che arrivano posso fare poco a casa, in moto andrò solo nei weekend di gara. L’osso è ok, ma non voglio rischiare”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati