MotoGP | GP Qatar Gara: Aleix Espargarò, “Sappiamo di potercela giocare”

Savadori: "E' stata una gara difficile"

MotoGP | GP Qatar Gara: Aleix Espargarò, “Sappiamo di potercela giocare”MotoGP | GP Qatar Gara: Aleix Espargarò, “Sappiamo di potercela giocare”

Aprilia Gresini MotoGP 2021 GP Qatar – Settima posizione per Aleix Espargarò nel Gran Premio del Qatar, appuntamento inaugurale del mondiale 2021 di MotoGP. Lo spagnolo dell’Aprilia, apparso ben competitivo per tutto il week-end di Losail, è riuscito a sfruttare al meglio il potenziale della RS-GP 2021, raccogliendo punti importanti per le classifiche mondiali. Più in difficoltà invece Luca Savadori, ancora alle prese con il poco feeling con la moto e con un problema alla spalla che non gli permette di spingere al 100%.

Dichiarazioni Aleix Espargarò GP Qatar MotoGP 2021 Gara

“Sono contento. Il settimo posto può sembrare nulla di che, ma ho dimostrato di poter stare con i migliori fino alla fine, con un distacco dal primo che non è mai stato così basso. In alcune fasi della gara sono stato cauto, specialmente nei sorpassi dove ho cercato di essere pulito senza rischiare, e questo sicuramente ci è costato qualche decimo. Ma dopo dei test positivi e dopo tutti gli sforzi dei ragazzi qui e a Noale, era importante anche non commettere errori. Di sicuro ora sappiamo di potercela giocare, non siamo veloci solo durante le prove ma anche quando conta e questo è fondamentale”.

Dichiarazioni Luca Savadori GP Qatar MotoGP 2021 Gara

“Una gara difficile, sia per la spalla che mi ha dato fastidio specialmente all’inizio sia perchè dobbiamo ancora migliorare. Non ho il feeling per spingere, fatico con il serbatoio pieno e nella gestione delle gomme. Era importante finire la gara perchè analizzando i dati potremo continuare a lavorare sulla RS-GP, la moto ha sicuramente un gran potenziale come dimostrano le prestazioni di Aleix. Ora nei giorni di riposo cercherò di recuperare il più possibile per essere pronto al prossimo weekend”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati