MotoGP | Test Qatar Day 1: Alex Marquez, “Partiti male con una caduta, ma poi abbiamo migliorato”

Nakagami: "Devo adattarmi ad una moto completamente nuova"

MotoGP | Test Qatar Day 1: Alex Marquez, “Partiti male con una caduta, ma poi abbiamo migliorato”MotoGP | Test Qatar Day 1: Alex Marquez, “Partiti male con una caduta, ma poi abbiamo migliorato”

Test Qatar Day 1 LCR Honda– 10° e 11° posizione per Alex Marquez e Taakaki Nakagami nella prima giornata di test pre-season MotoGP in Qatar.

Gli alfieri del team LCR Honda, nonostante il gran vento presente sul tracciato di Losail, sono riusciti a raccogliere tanti buoni dati in sella alla Honda, traendo indicazioni positive in vista di domani. Da notare che Marquez è incappato in una caduta nel corso della mattina, fattore che ha rallentato il programma di lavoro prefissato per la prima parte di questa giornata.

Dichiarazioni Alex Marquez Test Qatar Day 1 LCR Honda

“Alla fine è stata una prima giornata abbastanza buona. Non siamo partiti bene a causa di una caduta, ma poi pian piano abbiamo iniziato a recuperare. Il feeling è migliorato giro dopo giro e con la squadra sono riuscito a lavorare nel modo in cui volevo. Siamo scesi in pista con delle novità e quindi posso ritenermi soddisfatto. Abbiamo cinque giorni di test a disposizione, quattro dopo oggi, e quindi dobbiamo essere pazienti. E’ importante non logorarci fisicamente o mentalmente. Dobbiamo completare i giri che ci servono e testare tutte le novità che abbiamo in programma. L’obiettivo è raccogliere quante più informazioni possibile e creare un buon mix all’interno del team”.

Dichiarazioni Taakaki Nakagami Test Qatar Day 1 LCR Honda

“Prima di tutto sono davvero felice di tornare in sella a una MotoGP. Le condizioni di oggi erano abbastanza difficili, ma dopo le sei il vento è migliorato e siamo riusciti a girare con più continuità. Alla fine del turno abbiamo utilizzato una gomma nuova, riscontrando un buon grip in pista. La moto è completamente nuova per me e quindi abbiamo tanto lavoro da fare. Devo capire bene il suo funzionamento e studiare al massimo il carattere del motore. Continueremo a lavorare sodo, però mi ritengo soddisfatto del lavoro svolto. Il ritmo si è rivelato buono e quindi non vedo l’ora di tornare in sella nella sessione in programma domani”.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati