MotoGP | Test Qatar shakedown: Bradl chiude al comando, Bastianini miglior rookie

Buon debutto per Bastianini, Marini e Martin

MotoGP | Test Qatar shakedown: Bradl chiude al comando, Bastianini miglior rookieMotoGP | Test Qatar shakedown: Bradl chiude al comando, Bastianini miglior rookie

MotoGP Test Qatar Shakedown – I collaudatori e i rookie sono scesi in pista oggi al Losail International Circuit in Qatar per lo shakedown della MotoGP.

Tante le novità, Luca Marini ed Enea Bastianini con le Ducati (il primo con i colori del Team Sky VR46 e il secondo con livrea Esponsorama, ndr) hanno avuto il primo contatto con la Top Class, così come l’altro rookie, Jorge Martin, in sella alla Ducati del Team Pramac.


In pista anche Stefan Bradl (Repsol Honda), chiamato almeno al momento a sostituire il lungo degente Marc Marquez, Cal Crutchlow, da quest’anno tester Yamaha, Michele Pirro con la Ducati, Lorenzo Savadori con l’Aprilia, Sylvain Guintoli con la Suzuki, Dani Pedrosa con la KTM e Takuya Tsuda con la Suzuki.

Ducati MotoGP Test Shakedown Qatar

La Desmosedici GP21 di Michele Pirro presenta dei convogliatori d’aria nella parte inferiore dell’avantreno e anche l’Aprilia presentata ieri ha novità aerodinamiche.

Il più veloce a fine giornata è stato Stefan Bradl (per il tedesco best-lap di 1:55.614), mentre i Rookie hanno avuto un avversario in più, il forte vento che ha portato in pista della sabbia. Per Marini anche problemi di natura elettronica alle due moto.

Bradl ha preceduto di oltre un secondo Cal Crutchlow, come detto nuovo tester Yamaha, una seconda moto della casa dei Tre Diapason (pilota non specificato, ndr) e l’ottimo Enea Bastianini, quarto al debutto. L’iridato 2020 della Moto2 ha preceduto il tester Ducati Michele Pirro, una terza Yamaha non specificata e Lorenzo Savadori, in sella all’Aprilia. Seguono Luca Marini, Sylvain Guintoli e Jorge Martin. Undicesimo tempo per Dani Pedrosa.

Da domani tutti in pista per il primo test collettivo della stagione 2021. Potrete seguire live la giornata di test collegandovi al nostro sito.

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati