MotoGP | Presentazione Ducati 2021: Jack Miller, “Il pilota da battere sarà Morbidelli”

"Ho avuto un'infezione alla gamba, ma adesso sto bene" ha aggiunto il pilota australiano

MotoGP | Presentazione Ducati 2021: Jack Miller, “Il pilota da battere sarà Morbidelli”MotoGP | Presentazione Ducati 2021: Jack Miller, “Il pilota da battere sarà Morbidelli”

Presentazione Ducati MotoGP 2021 – Jack Miller, nel corso della presentazione della Ducati Desmosedici che prenderà parte al Motomondiale 2021, si è mostrato per la prima volta nei panni di pilota ufficiale Ducati.

Un debutto tra tensione e grandi aspettative. Ecco cosa ha detto.

Dichiarazioni Jack Miller

“Arrivare nel team ufficiale è sicuramente una grandissima motivazione e cercherò di fare il massimo che posso, continuando a crescere e puntando a risultati sempre migliori. Penso che Ducati mi abbia dato modo di crescere. Sono cresciuto sia come pilota che come persona, ma non è finita qui. Nel sistema Ducati, più cresci più vai avanti e più migliori. Cosa cambiare sulla moto? Non ho fatto una lunga lista su cosa cambiare o cose del genere. Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato con gli ingegneri Ducati e loro sanno cosa fare per migliorare e sanno di cosa abbiamo bisogno. Differenza con gli altri team? La grande differenza con le altre persone è la pressione e il numero di persone che lavora dietro di te. Però bene o male conoscevo tutti visti gli anni trascorsi in Pramac. Dopo la fine della stagione ho avuto un problema alla gamba. Abbiamo dovuto fare la quarantena prima di tornare a casa e in quel periodo ho avuto un infezione all’osso della gamba che mi ha costretto a sottopormi a cure importanti e a rifare poi un’altra quarantena. La gamba fortunatamente sta bene, posso correre normalmente ed andare con la moto da Cross. Chi sarà il pilota da battere? Sicuramente Mir sarà il pilota da battere, ha lui il numero uno, ma penso che il rivale più forte sarà Franco Morbidelli, nonostante non gli abbiano dato la moto migliore, cosa molto strana secondo me. Anche Fabio Quartararo sarà un avversario Ducati. La Panigale come la MotoGP? Mi sono allenato con La Panigale a Jerez. Non c’è niente su questo mondo che va come una MotoGP, ma avere qualcosa che si avvicina è utile. Però anche con tutta la preparazione del mondo, quando ritorni sulla MotoGP dopo qualche mese è sempre uno shock. Aspettative per il prossimo anno? Non so. Sicuramente cercheremo di fare bene, salire sul podio e vincere. Ovviamente io punto al Mondiale ma sappiamo che sarà difficile, cercheremo di fare il massimo. Non so molto di Marc (Marquez, ndr), non ho letto. Ci siamo sentiti solo quando ho avuto il problema alla gamba, ma niente di più. Speriamo che torni presto perché il campionato ha bisogno di lui. Spero di rivederlo presto in moto.”

Clicca qui per la foto gallery della Ducati Desmosedici 2021

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati